Per Te

Ti do una mano per il cuore dove adesso fa male

Una mano per un po’ di calore

Una mano per dirti che anche lontana

Ti sono vicino.

Una mano Per ricordarti che non sei mai sola

Una mano per dirti che…

C’E’ STA QUALCUNO CHE TI PENSA

Ti do una mano che ti sia di aiuto

Una mano per stringerti forte

Una mano che solo con una carezza

Sa farti capire..

IL BENE Che TI VOGLIO

(dal web)


Annunci
Published in: on 28 aprile 2011 at 13:27  Lascia un commento  

Grande Amore” di Ann Brashares

Utilizzando un “tema” frequente della letteratura soprannaturale e romantica, quello dell’amore eterno associato alla reincarnazione (Evermore, di Alyson Noël, L’Anima Gemella, di Lisa Jane Smith e Fallen, di Lauren Kate, per citare, non casualmente, 3 romanzi YA noti), Ann Brashares ha realizzato un paranormal romance a base storica per adolescenti maturi (e, secondo le sue indicazioni, anche per adulti) con alcune interessati varianti.

Daniel è una delle pochissime persone al mondo che ha il dono/maledizione di ricordare le vite passate. Di altri, di se stesso e del grande amore della sua vita, Sophia. Daniel e Sophia si sono ritrovati insieme nel corso dei secoli, lungo la storia umana, in culture differenti, in molte circostanze diverse (tra cui anche la differenza d’età). In alcune epoche, invece, non sono rinati insieme. Daniel ricorda le sue vite passate solo a partire dal 522 d.c, l’anno in cui incontrò Sophia per la prima volta, in Asia Minore.

Ma Sophia, nel corso dei secoli, non ha mai ricordato nulla. E ogni volta Daniel (che, di vita in vita, conserva e accresce abilità e competenze e quindi cultura e ricchezze), deve compiere una lunga opera di avvicinamento “progressivo”.

In questa vita, Sophia è Lucy. La conosciamo all’età di diciassette anni, durante l’ultimo anno di scuola superiore. Lucy ha una cotta spaventosa proprio per il misterioso e affascinante Daniel, in classe con lei da un biennio.

A un certo punto, cominceremo ad assistere ai tentativi di Daniel di riunirsi alla sua amata. Ma gli ostacoli che si frapporranno tra loro saranno significativi, e deriveranno sia dall’impossibilità della ragazza di credere a ciò che le viene rivelato (e che l’allontaneranno da Daniel per alcuni anni) sia (quando lei tornerà a cercarlo) dalle azioni di un’altra anima antica, Joaquim, il fratello di Daniel e il marito di Sophia/Lucy in una delle precedenti vite, che, da sempre, vede il rapporto Daniel/Sophia come un tradimento.

L’intenso e drammatico romanzo sarà portato avanti sia dal punto di vista di Lucy (che mostrerà il suo percorso nel presente), sia da quello di Daniel (che narrerà la storia di questo grande amore, di ciò che successe nel passato – vividamente descritto – e metterà in luce la tragicità che lo ha sempre caratterizzato). Il finale prevede un cliffhanger che ci porterà dritti nel secondo romanzo di quella che è stata annunciata come una trilogia.

Questa volta ho deciso di inserire una sola recensione trovata su internet, è molto completa e ho pensato che fosse sufficiente per suscitare la vostra curiosità:

Di solito i libri che leggo sono super selezionati da lei e vado praticamente sempre sul sicuro, questa volta, invece, è stato un salto nel buio. Mi sono detta “ bel titolo, bella copertina, ho proprio voglia di una storia d’amore. Non leggo la trama così ogni parola sarà una sorpresa”.
Ed è stata una sorpresa……ho divorato ogni pagina, ho parlato con il protagonista ad alta voce per incitarlo a non abbattersi, mi sono commossa e arrabbiata, sperando, lo ammetto , che il capitolo dopo portasse nuovi sviluppi un pochino più allegri in quanto, ebbene si, è una storia straziante, triste ma assolutamente piena di aspettative perché parla di un amore meraviglioso.
Daniel, il protagonista, è tutto ciò che è stato nelle sue vite precedenti e che lui ricorda benissimo.
Daniel è un’anima, un sopravvissuto destinato a vivere in corpi diversi, in città diverse, in epoche diverse ma condannato a riconoscere nelle persone che gli stanno accanto le anime che lui ha già conosciuto.
Un uomo che non ha paura di morire perché sa che rinascerà a nuova vita ma che non vivrà mai intensamente nel vero senso della parola perchè è alla ricerca del suo grande amore che ha perso tanto tempo prima.
Quante volte ci siamo chiesti se le persone che amiamo così tanto è destino che ci stiano accanto o se quel paesaggio che ci è entrato nel cuore non fosse una volta la nostra casa…
Questo libro, seppur in maniera romanzata, ci porta a riflettere e a sperare che non esista mai un fine ma sempre un nuovo inizio.
Lo consiglio di cuore anche se avrei da discutere un pochino con la scrittrice sul finale: era proprio necessario finirlo così per poterne fare un seguito?

Published in: on 27 aprile 2011 at 10:35  Lascia un commento  

Giorno della Liberazione

Anche se con un giorno di ritardo,

voglio dedicare un post al 25 Aprile..


AVEVO DUE PAURE

 

La prima era quella di uccidere

La seconda era quella di morire

Avevo diciassette anni

Poi venne la notte del silenzio

In quel buio si scambiarono le vite

Incollati alle barricate alcuni di noi morivano d?attesa

Incollati alle barricate alcuni di noi vivevano d?attesa

Poi spuntò l’alba

Ed era il 25 Aprile.


(Giuseppe Colzani)

Published in: on 26 aprile 2011 at 11:47  Lascia un commento  

Buona Pasqua

Buona Pasqua a gli Amici che popolano il mio cuore.
Buona Pasqua a Chi corre nel trambusto delle ore.
Buona Pasqua a chi la pensa come me, ma soprattutto
a chi la pensa diversamente da me
perché solo così mi da possibilità di crescere.
Buona Pasqua a chi è solo e a chi ha la gioia
di una grande famiglia .
Buona Pasqua ad ognuno di noi
perché la serenità e la gioia regnino nei nostri cuori.

 

Published in: on 23 aprile 2011 at 15:30  Lascia un commento  

Pasqua

Dentro un uovo di buon cioccolato

vorrei tanto ci fosse una cosa,,,

non un puffo, un anello,un soldato,

ma un momento di festa gioiosa.

Voglio dirti proprio per questo

ho pregato per voi ieri sera

perché oggi sia un giorno lieto.

Una Pasqua di speranza vera.

(R. Fontana)


Published in: on 22 aprile 2011 at 08:35  Lascia un commento  

Colette Haddad

Che vale un cuore se non è pieno d’amore..

che vale un sorriso se non è un splendente sole..

che vale un amicizia se non è colma di calore..

che vale una parola se non è pronunciata con il cuore..

che vale un’anima se non sa donarsi con tutto il suo essere

…e con i gesti, e con il cuore io profumo come un fiore..

( Colette Haddad)


Published in: on 19 aprile 2011 at 14:53  Lascia un commento  

La libertà è…

La libertà è volare nel cielo azzurro
della campagna
e non nel cielo cupo e nero delle
città inquinate.
La libertà è dare il proprio valore
e significato alle cose.
La libertà non è violenza,
non è droga.
La libertà non è ingordigia degli altri,
non è patire la fame.
La libertà è essere in pace con se stessi
e con gli altri.
La libertà non è avere per forza
le idee degli altri.
La libertà è accettare tutti,
è amare il prossimo come se stessi;
è accettarsi ed essere autonomi.
La libertà è difficile da conquistare
ma forse è più difficile da mantenere.

(M. Grifoni)

Published in: on 18 aprile 2011 at 20:06  Lascia un commento  

Destino e Karma

Quella sera, come tutte le sere,

il destino e il Karma si contendono

l’esito di una storia iniziata molto tempo prima.

La storia dell’amore e della morte.

La storia delle tenebre e della luce.

La storia delle donne e degli uomini.

In una parola, la vita continua..

 

(Guillame Musso)

La nostra vita sarà predestinata,

ma noi abbiamo la possibilità di cambiarla..

di migliorare noi stessi..

ed questo è l’unica cosa che conta..

 

Published in: on 10 aprile 2011 at 21:46  Lascia un commento  

Parole

Cerco sempre parole lontane

che nascano dal cuore e che non siano vane.

Dolci,misteriose e sincere

cerco semplicemente delle parole

ma che siano vere.

 

(Davide Licari)


Published in: on 8 aprile 2011 at 15:24  Lascia un commento  

Quanto c’è in un abbraccio?

Una vita, un mondo!
Nell’abbraccio di un bambino,
voglia di tenerezza.
Nell’abbraccio di una madre,
amore eterno.
Nell’abbraccio del  tuo uomo,
o della tua donna,
un rifugio in cui dimenticare
il resto del mondo!!!

 

(Dal web)

Essere abbracciati dalla persona amata

 è una delle cose più belle della vita..

Adesso avrei proprio bisogno di un bell’abbraccio

Per farmi dimenticare questa malinconica giornata..

Published in: on 7 aprile 2011 at 21:58  Lascia un commento