Sincerità

Cos’è esattamente la sincerità? Io non ho una definizione infallibile per questo termine. Potrebbe affiancarsi ad onestà o dignità o correttezza. Tante variabili, tante sfumature, tante interpretazioni.

Ognuno, ne ricava ciò che ha sperimentato, ciò che ha subito, ciò che ha vissuto. Non mi sento di dire che la sincerità per essere tale, dovrebbe essere scevra dalla menzogna.

Anche questa non ha una definizione universale??.si può mentire per molte ragioni, alcune delle quali, assolutamente, indispensabili, per non ferire, per non far del male, per non sentirsi arbitri delle ragioni altrui.  La sincerità ha le stesse caratteristiche della menzogna, due facce di una stessa medaglia. Proverei a dire che la sincerità di ciascuno di noi, sta nel comportarsi seguendo il cuore e anche il buon senso.  Sbattere in faccia agli altri ? la nostra sincerità ? potrebbe provocare, gratuitamente, un malessere emotivo di cui saremmo responsabili. Essere sinceri con la persona amata, comporta anche il rischio, di vederla allontanarsi, di sconvolgere le sue emozioni, e non per ultimo, anche le sue certezze.  Come dice il grande Buddha, la migliore soluzione a tutto, sta nel mezzo. Ma l’elemento fondamentale è sempre il cuore.

 

Ho trovato questo pensiero nel web..e ho voluto trascriverlo in questo blog, perché condivido queste parole..La sincerità è importante..ma bisogna anche capire che a volte è meglio non “buttarla” in faccia agli altri..bisogna sempre tenere presente i sentimenti e la sensibilità delle persone che ci stanno accanto…

In questi ultimi giorni ho detto cose che mi sarei potuta risparmiare..ho voluto essere “sincera” per “ferire”..

e questo è sbagliato..

 

 

Annunci
Published in: on 28 maggio 2010 at 23:04  Lascia un commento  

Semplicita’

Amo

le semplici cose,

la vita normale,

gli affetti sicuri.

Mi appago

della semplice

semplicità

celata

tra le pieghe profonde

della vita.

 

(Dal Web)

 

Sono le cose semplici che mi danno maggior soddisfazioni..un pranzo in famiglia..una passeggiata..le risate con gli amici…Per essere felici e appagati non serve andare lontano..basta saper apprezzare i momenti di quotidianità..

                                                      bimbo-2.jpg image by ilavi                      

Published in: on 24 maggio 2010 at 22:04  Lascia un commento  

Buongiorno

Buongiorno a tutti…

a chi si è appena svegliato…

a chi ancora segue i suoi dolci sogni…

a chi sogna ad occhi aperti…

a chi invece ha paura di sognare…

a chi è innamorato..a chi è deluso..

a chi è felice…a chi è triste..

a chi è ricco…

a chi è povero…

perchè ognuno di noi merita un

"buongiorno"…

fatto con il cuore….

 

Published in: on 20 maggio 2010 at 15:24  Lascia un commento  

Ci vuole così poco

Ci vuole così poco

a farsi voler bene,

una parola buona

detta quando conviene,

un po’ di gentilezza,

una sola carezza,

un semplice sorriso

che ci baleni in viso.

Il cuore sempre aperto

per ognuno che viene:

ci vuole così poco

a farsi voler bene.

 

(Angiolo Silvio Novaro)

 

Published in: on 20 maggio 2010 at 04:06  Lascia un commento  

Cuore

APRI LA PORTA DEL TUO CUORE…

Parole raccontate che nessuno ascolta.

Parole lasciate trasportate dal vento e sommerse nell’oceano profondo.

Parole crudeli che feriscono, e lasciano l’amaro in bocca.

Parole scritte in fretta e poi dimenticate.

Parole dolci,come il sapore del miele che scaldano come il sole.

Ma ci sono Parole…le che nessuno ascolterà,

che rimarranno custodite nel luogo più magico che cé….

IL NOSTRO CUORE!!!

 

Solo poche persone posso accedere al nostro cuore…purtroppo la fiducia che accordiamo loro non sempre è ricambiata…

 

Published in: on 17 maggio 2010 at 20:28  Lascia un commento  

L’amore…

Questa parola così breve,

apparentemente vuota e priva di valore…

l’AMORE è il centro della nostra vita…

è il motivo per il quale ogni giorno piangiamo, ridiamo…

l’AMORE è sentire dentro di te una sensazione speciale,

un calore che ti avvolge e che ti fa sentire protetta…

l’AMORE è uno sguardo, una carezza, un bacio…

l’ AMORE è stare 2 ore davanti allo specchio perchè sai di doverlo incontrare…

l’AMORE è ridere, ridere pensando a lui…

l’AMORE è stare male quando lui è triste…

l’ AMORE è piangere di nascosto, lontano da tutto e da tutti…

l’ AMORE è vivere in un  mondo che esiste solo nella tua fantasia…

l’AMORE è sincerità, lealtà…

l’ AMORE è voler bene…

l’ AMORE è ascoltare la musica a tutto volume e pensare a lui…

l’AMORE è innamorarsi dei suoi difetti…

l’ AMORE è difendere 1 sentimento ed esserne gelosi…

l’ AMORE è capire e perdonare i suoi errori…

l’ AMORE è costruire di lui un’immagine da principe delle fiabe…

l’ AMORE è riconoscere il suo profumo…

l’ AMORE è stare ore a descriverlo…

l’AMORE è un’ossessione…

l’AMORE è passione…

l’AMORE è essere tristi quando non lo vediamo…

l’AMORE è accettare una realtà crudele…

l’ AMORE è continuare a lottare quando nessuno ti sostiene…

l’AMORE è sentirsi tradito…

l’ AMORE è sognarlo continuamente durante la notte…

l’AMORE è guardare le sue foto come se guardassi la stella cometa…

l’AMORE è disperarsi quando non ti vuole…

l’AMORE è pensare a lui mentre studi…

l’AMORE è scrivere da ogni parte il suo nome…

l’AMORE è dedicargli una canzone…

l’AMORE è guardare la vita con una prospettiva diversa…

l’AMORE è quel sentimento che tutti dovrebbero provare…

perchè una vita senza AMORE è una vita senza luce…

 

(Dal Web)

 

 

Published in: on 13 maggio 2010 at 23:55  Lascia un commento  

Siamo come stelle

Tu sei così, io sono così.

Non esiste solo il bianco e il nero, ci sono tante sfumature.

Il mondo è grande sai ?

Difendi la cosa più bella che c’è in ognuno di noi, la sua unicità.

Come mi sento, cosa sogno, cosa mi piace… nessuno potrà capirlo mai.

Ognuno è se stesso, è la vita.

Continua a credere in qualcosa, in qualsiasi cosa, perché se per te è importante

allora ne varrà la pena.

Siamo un cielo pieno di stelle…

ognuna brilla ed è bellissima.

A volte ti guardi allo specchio e quel che vedi non ti piace.

Sei una stella e non smettere di brillare ogni notte.

E quando sarai in difficoltà stringi la mia mano, ti aiuterò a brillare.

Sei unico, sei una stella e non smettere mai di brillare.

Sii te stesso e non cambiare.

 

(Dal Web)

 

 

Published in: on 12 maggio 2010 at 20:26  Lascia un commento  

Auguri Mamma

Regalarti

 

Regalarti un sorriso,
il mio scopo più vivo.
Regalarti un’emozione,
la mia gioia più profonda.
Regalarti un sogno,
il mio più grande sogno.
Regalarti il mondo,
sarebbe sempre il fondo,
per te, mamma,
che hai regalato a me la vita.

Daniela Adamo

Published in: on 9 maggio 2010 at 23:46  Lascia un commento  

Azioni

Bisognerebbe compiere ogni azione,

anche e soprattutto le più comuni,

aprire una porta, scrivere una lettera,

tendere la mano,

con la maggior cura possibile

e con  estrema attenzione,

come se da questi gesti

dipendessero i destini del mondo

e il corso delle stelle

e del resto è vero

che il destino del mondo

e il corso delle stelle

dipendono dalle nostre azioni.

 

(Charles Juliet)

 

Dovremmo stare più attenti a quello che facciamo e a cosa diciamo..Le nostre azioni possono deludere..far soffrire chi ci sta accanto…

Published in: on 4 maggio 2010 at 18:33  Lascia un commento  

Domande di un lettore operaio

Perché nei libri di storia si parla solo dei grandi e mai degli umili?

Perché gli archi di trionfo furono eretti solo ai Cesari e mai ai loro legionari?
Sono le masse le vere protagoniste delle vicende storiche o i singoli uomini, re o condottieri, i cui nomi sono passati alla storia?
Queste domande di un lettore operaio hanno nei versi la risposta: le costruzioni imponenti e le imprese militari, vittoriose o disastrose che siano, non possono essere attribuite ad un uomo solo, ma a quanti di quelle vicende furono protagonisti, anche con compiti umili.

Tebe dalle Sette Porte, chi la costruì?


Ci sono i nomi dei re, dentro i libri.
Son stati i re a strascicarli, quei blocchi di pietra?

Babilonia, distrutta tante volte,
chi altrettante la riedificò? In quai case,
 di Lima lucente d’oro abitavano i costruttori?

Dove andarono, la sera che fu terminata la Grande Muraglia,
i muratori? Roma la grande
è piena d’archi di trionfo. Su chi
trionfarono i Cesari?
 La celebrata Bisanzio
aveva solo palazzi per i suoi abitanti?
Anche nella favolosa Atlantide
la notte che il mare li inghiottì, affogavano urlando
aiuto ai loro schiavi. .

Il giovane Alessandro conquistò l’India.
Da solo?

Cesare sconfisse i galli.
N on aveva con sé nemmeno un cuoco?

Filippo di Spagna  pianse, quando la flotta
gli fu affondata. Nessun altro pianse?

Federico II  vinse la guerra dei Sette Anni. Chi,
oltre a lui, l’ha vinta?

Una vittoria ogni pagina.
Chi cucinò la cena della vittoria?

Ogni dieci anni un grand’uomo.
Chi ne pagò le spese?

Quante vicende,
tante domande.

 

(Bertolt Brecht)

 

 

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.
Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.”

 (Art. 4 Costituzione)

 

Published in: on 1 maggio 2010 at 21:32  Lascia un commento