La casa nell’ombra

51jCp1ao8yL._SY300_

Titolo :  La casa nell’ombra

Autore : Faldbakken Knut

Traduttore:  Biagi E.

Anno di pubblicazione: 2013

Pagine: 432

Editore: Giunti Editore  (collana Tascabili Giunti)

Voto:  6½

 Bel romanzo…passato e presente s’intrecciano in maniera perfetta..E’ impossibile non provare simpatia per il protagonista..

separatori-biblioteca

Un settantenne ancora affascinante, Jacob Lind, viene trovato morto dopo una festa del centro ricreativo per anziani di Hamar, piccola cittadina norvegese apparentemente tranquilla. Il caso potrebbe essere archiviato sotto la voce morte naturale, se non fosse per una serie di dettagli piuttosto singolari: Jacob Lind all’anagrafe non esiste e ben due donne dichiarano di esserne le fidanzate. Sul caso indagano il commissario Valmann – vedovo di mezza età dalla vita solitaria – e la sua giovane assistente. Tutto sembra ruotare attorno a Elise Valmoe, una delle sedicenti fidanzate di Jacob e alla casa in cui vive. Che cosa si nasconde dietro l’antico quadro della deposizione di Cristo, appeso nella camera di Elise, su cui si concentrano le sue ossessive fantasie e gli ambigui interessi di chi la circonda?

(Dal web)

Published in: on 20 dicembre 2013 at 10:21  Comments (3)  

La strada fra le montagne

9788846204547g

Titolo : La strada fra le montagne

Autore : McGregor Elizabeth

Traduttore : Giagheddu A. E.

Anno di pubblicazione: 2004

Pagine: 394

Voto:

Bel libro, se non fosse stato per il finale troppo affrettato si sarebbe  meritato anche un sette..

divisore_libro

In America. Una donna, Anna, saluta la madre Grace e con la sua bambina Rachel sale in auto. Un acquazzone improvviso, violento, che come un velo nero copre ogni cosa. Un cane e un camion. Una frenata, un urto. In Inghilterra. Un uomo, David, un botanico. Solitario, sempre assorto, perso nei suoi pensieri. Una telefonata. È Grace, la donna che 11 anni prima si è sempre rifiutata di rispondere alla sua martellante domanda: “Dov’è andata Anna?” Grace. Le sue uniche ragioni di vita sono la figlia e la nipotina Rachel. Ma ora che Anna è in coma chi si prenderà cura di Rachel? Rachel. Una bambina molto dotata: per la musica, la matematica, il disegno, la geografia… ma terribilmente solitaria, che vaga in un mondo tutto suo.

 

(Dal web)

Published in: on 9 dicembre 2013 at 12:24  Lascia un commento  

Le nonne

le-nonne

Titolo:  Le nonne

Autore: Lessing Doris

Anno di pubblicazione: 2006

Pagine: 250

Editore: Feltrinelli  (collana Universale economica)

Voto : 6

Quando ho deciso di leggerlo..mi aspettavo racconti appassionati..invece le storie non mi hanno coinvolto più di tanto..Il racconto che mi è piaciuto di più è stato sicuramente il secondo..la storia di una donna di colore che per rendere la vita della figlia migliore la perde…

divisori_natale

Tre racconti, pervasi dall’imprevisto, dal senso sconcertante delle umane possibilità, dalla sensazione da parte dei protagonisti di precipitare nella vita e di esserne, allo stesso tempo, ai margini. Due amiche, alla scomparsa dei mariti, iniziano una relazione ciascuna con il figlio adolescente dell’altra. Una ragazzina di colore, orfana e povera, ha una breve relazione con un ragazzo ricco, bianco, di famiglia liberale. All’insaputa del giovane, ha una figlia e quando la bambina ha sei anni, non potendo più mantenerla, si mette in contatto con la famiglia del ragazzo. Un soldato vive nel ricordo di una donna incontrata durante la seconda guerra mondiale, nella convinzione di aver concepito un figlio e di aver condotto un’esistenza sbagliata.

 

(Dal web)

Published in: on 4 dicembre 2013 at 12:19  Lascia un commento  

Il cimitero di Praga

il_cimitero_di_praga

Titolo : Il cimitero di Praga

Autore : Eco Umberto

Anno di pubblicazione:  2010

Pagine: 523

Editore:  Bompiani  (collana Narratori italiani)

Voto: 6 +

 Non è un libro di facile lettura..I personaggi sono tanti..gli intrecci ancora di più….

d7b32ad1

 Lungo il XIX secolo, tra Torino, Palermo e Parigi, troviamo una satanista isterica, un abate che muore due volte, alcuni cadaveri in una fogna parigina, un garibaldino che si chiamava Ippolito Nievo, scomparso in mare nei pressi dello Stromboli, il falso bordereau di Dreyfus per l’ambasciata tedesca, la crescita graduale di quella falsificazione nota come I protocolli dei Savi Anziani di Sion, che ispirerà a Hitler i campi di sterminio, gesuiti che tramano contro i massoni, massoni, carbonari e mazziniani che strangolano i preti con le loro stesse budella, un Garibaldi artritico dalle gambe storte, i piani dei servizi segreti piemontesi, francesi, prussiani e russi, le stragi in una Parigi della Comune dove si mangiano i topi, colpi di pugnale, orrendi e puteolenti ritrovi per criminali che tra i fumi dell’assenzio pianificano esplosioni e rivolte di piazza, barbe finte, falsi notai, testamenti mendaci, confraternite diaboliche e messe nere. Ottimo materiale per un romanzo d’appendice di stile ottocentesco, tra l’altro illustrato come i feuilletons di quel tempo. Ecco di che contentare il peggiore tra i lettori. Tranne un particolare. Eccetto il protagonista, tutti gli altri personaggi di questo romanzo sono realmente esistiti e hanno fatto quello che hanno fatto. E anche il protagonista fa cose che sono state veramente fatte, tranne che ne fa molte, che probabilmente hanno avuto autori diversi. Ma chi lo sa, quando ci si muove tra servizi segreti, agenti doppi, ufficiali felloni ed ecclesiastici peccatori, può accadere di tutto. Anche che l’unico personaggio inventato di questa storia sia il più vero di tutti, e assomigli moltissimo ad altri che sono ancora tra noi.

(Dal web)

Published in: on 29 novembre 2013 at 14:08  Lascia un commento  

Entra nella mia vita

Sanchez-Entra-nella-5B0B021

Titolo:  Entra nella mia vita

Autore: Sánchez Clara

Traduttore:  Budetta E.

Anno di pubblicazione: 2013

Pagine: 446

Editore : Garzanti Libri  (collana Narratori moderni)

Voto: 7 – –

Questo romanzo mi ha fatto compagnia durante le lunghe ore di treno che mi hanno portato a Perugia..durante le soste notturne Veronica e la sua storia mi hanno fatto compagnia..mi sono affezionata a lei…alla sua famiglia…

4d2lq7jt

Madrid. Il sole estivo illumina la casa piena di fiori. È pomeriggio e la piccola Veronica approfitta di un breve momento di solitudine per sfogare la curiosità di bambina spiando tra le cose dei genitori. Apre una cartella piena di documenti, intorno a lei il silenzio, e spunta una foto. Veronica la estrae con la punta delle dita, come se bruciasse. Non l’ha mai vista prima. Ritrae una bambina poco più grande di lei, con un caschetto biondo, una salopette di jeans e un pallone tra le mani. Veronica è confusa, ma il suo intuito le suggerisce che è meglio non fare domande, non adesso che la mamma è sempre triste. Anno dopo anno, Veronica si convince sempre più che le discussioni e i malumori in casa sua nascondano qualcosa di cui nessuno vuole parlare. E che l’enigma di quella foto, di quella bambina sconosciuta, c’entri in qualche modo. Ma quando Veronica diventa una donna, decisa e tenace, non può più fare finta di niente. La malattia della madre la costringe a fare i conti con un passato di cui non sa nulla, un passato rubato che la avvicina sempre di più alla bambina misteriosa della fotografia. Ritrovarla è l’unica strada per raggiungere la verità. Una verità che, forse, ha un prezzo troppo alto. E quando Veronica trova la bambina, ormai una donna anche lei, capisce che la strada è tutt’altro che percorsa, che il mistero è tutt’altro che svelato. Ma soprattutto capisce che c’è qualcuno disposto a tutto pur di ostacolarla nella sua ricerca. Non le rimane che sé stessa, il suo intuito e il suo coraggio..

(Dal web)

Published in: on 18 novembre 2013 at 10:48  Lascia un commento  

Agguato sull’isola

www.inmondadori.it

Titolo: Agguato sull’isola

Autore: George Elizabeth

Traduttore: Pietri M. C.; Verrengia E.

Anno di pubblicazione: 2004

Pagine: 643

Editore: Longanesi  (collana La Gaja scienza)

Voto: 6

 Mi piace molto lo stile di George Elizabeth, ma questa volta non mi convinto del tutto..la storia è un po’ lenta..non sono riuscita ad appassionarmi alle vicende dei protagonisti né tanto meno ad affezionarmi a loro, l’unica eccezione è stato per il piccolo Paul e il suo amato cane..

Divisori

È una nebbiosa mattina di dicembre quando, su una spiaggia nell’isola di Guernsey, viene ritrovato il cadavere di Guy Brouard, ricco uomo d’affari e prodigo benefattore della comunità. Le circostanze oscure dell’omicidio e l’assenza di un movente non impediscono alla polizia di fermare China River, una fotografa californiana venuta sull’isola per consegnare dei progetti a Brouard. Prima di finire assassinato, infatti, il milionario ebreo, che da bambino era fuggito da Parigi invasa dai nazisti, stava pianificando un museo in onore della resistenza di Guernsey contro l’occupazione tedesca. A China, che si protesta innocente, non rimane che chiedere aiuto all’amica di un tempo, Deborah, moglie di Simon St. James, esperto della Scientifica. Nella loro indagine privata, i St. James scaveranno nei segreti inconfessati degli isolani, in un intreccio di menzogne pietose e colpevoli silenzi, che li condurrà a ciò che l’assassino ha preparato per loro, un “agguato sull’isola”.

(Dal web)

Published in: on 8 novembre 2013 at 14:04  Lascia un commento  

Pampa blues

images

Titolo: Pampa blues

Autore: Rolf Lappert

Traduttore: Peroni A.

Editore: Feltrinelli

Data di Pubblicazione: 2013

Pagine: 224

Voto: 6

 L’inizio è un po’ troppo lento..un po’ noioso..ma col procedere della lettura la storia ha iniziato a coinvolgermi…

linea7

 Wingroden è un paese sperduto nel nordest della Germania. Ci sono una pompa di benzina, un’autofficina, un negozio di alimentari, una vetreria abbandonata, un pub, qualche fattoria e una decina di abitanti, tra cui Maslow, tanto innamorato del suo paese da cercare da anni di far arrivare i turisti, anche se persino i quotidiani arrivano vecchi di due giorni. Poi c’è Ben, sedici anni, che ha smesso di frequentare una scuola per un apprendistato in un vivaio gestito da Karl. Peccato che, in capo a un anno, il vivaio sia praticamente chiuso e Karl perda la memoria. Karl ha ottant’anni ed è il nonno di Ben, che se ne prende cura ogni giorno reinventandosi nel ruolo di badante, dandogli da mangiare, lavandolo, portandolo in giro su un tuk tuk che si è costruito da solo, visto che è un genio della meccanica.

Gli altri abitanti del paese sono una sorta di Bar Sport rivisitato che si ritrova ogni sera al pub: chi fantastica di avere intorno torme di turisti; chi spasima per l’unica donna residente e guarda incessantemente tristi film d’amore; chi ha un fervido credo religioso; chi ripete da anni gli stessi gesti. Ben sopravvive aggrappato al sogno di compiere diciotto anni e andarsene in Africa, dove ha lavorato e dove è morto suo padre: sa tutto di quel continente, ha letto ogni libro possibile e spera, sopravvivendo in quel mondo sempre uguale. Fino al giorno in cui Maslow non si mette in testa di simulare l’arrivo degli ufo per attirare giornalisti e curiosi e in paese arriva Lena, ragazza misteriosa su cui tutti ipotizzano ma nessuno sa.

 

(Dal web)

Published in: on 21 ottobre 2013 at 08:47  Lascia un commento  

La donna dei fiori di carta

images

Titolo: La donna dei fiori di carta

Autore: Donato Carrisi

Editore: Longanesi

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 170

Voto: 6 ½

 Un libro molto poetico…è impossibile non rimanere stregati dal personaggio di Guzman..

divisore cuori

Il monte Fumo è una cattedrale di ghiaccio, teatro di una battaglia decisiva. Ma l’eco dei combattimenti non varca l’entrata della caverna in cui avviene un confronto fra due uomini. Uno è un prigioniero che all’alba sarà fucilato, a meno che non riveli nome e grado. L’altro è un medico che ha solo una notte per convincerlo a parlare, ma che ancora non sa che ciò che sta per sentire è molto più di quanto ha chiesto e cambierà per sempre anche la sua esistenza. Perché le vite di questi due uomini che dovrebbero essere nemici, in realtà, sono legate. Sono appese a un filo sottile come il fumo che si leva dalle loro sigarette e dipendono dalle risposte a tre domande. Chi è il prigioniero? Chi è Guzman? Chi era l’uomo che fumava sul Titanic? Questa è la storia della verità nascosta nell’abisso di una leggenda. Questa è la storia di un eroe insolito e della sua ossessione. Questa storia ha attraversato il tempo e ingannato la morte, perché è destinata al cuore di una donna misteriosa.

(Dal web)

 

Published in: on 11 ottobre 2013 at 11:53  Lascia un commento  

Alle signore piace il nero. Storie di delitti, crimini e misfatti

Signore-nero

Titolo: Alle signore piace il nero. Storie di delitti, crimini e misfatti

Anno di pubblicazione: 2009

Pagine: 297

Curatore: Garlaschelli B.; Vallorani N.

Voto:  6+

 Ho letto questa raccolta in pochissimi giorni..alcune storie sono affascinanti..altre intriganti..altre un po’ meno accattivanti..ma tutte sono scorrevoli…

divisori16

Quattordici racconti noir firmati da altrettante autrici italiane, che con un approccio e stili diversi affrontano un intrigante percorso all’insegna della suspense tra delitti, crimini e misfatti. L’impiegata single di Carmen Convito ha la passione per la cucina… e per i coltelli; la tremebonda conduttrice televisiva di Cinzia Tani è tiranneggiata dal marito e si sceglie pure un amante decisamente sbagliato; la tormentata adolescente di Barbara Garlaschelli ha una madre squilibrata che la respinge e la disprezza, ma che finirà per pagarla cara; la libraia di Grazia Verasani ha subito per anni violenze dal suo uomo e medita vendetta; le donne stuprate e uccise di Nicoletta Vallorani diventano angeli e trovano chi fa giustizia per loro

(Dal web)

Published in: on 3 ottobre 2013 at 09:15  Lascia un commento  

Carne e ossa

Carne e ossa

Titolo:  Carne e ossa

Autore: Reichs Kathy

Anno di pubblicazione : 2007

Pagine: 450

Voto: 6+

Ho letto triller molto più avvincenti..la trama è un po’ lenta..soprattutto nel finale..i personaggi potevano essere abbozzati un po’ meglio..tutto sommato si è dimostrata una lettura piacevole..anche se dalle recensioni che avevo letto mi aspettavo qualcosa di più.

divisori16

Sesso. Aspetto. Età. Antenati. Storia clinica. Spesso perfino la morte. È tutto scritto nelle ossa e Tempe Brennan, antropologa forense, di certo sa come leggerle. Ma quando gli scavi nell’antico cimitero indiano di Dewee, in South Carolina, riportano inaspettatamente alla luce uno scheletro recente, l’esame al microscopio mostra una serie di indecifrabili, sottilissime scalfitture lungo la colonna. Il mistero si complica quando un nuovo corpo, ritrovato appeso ad un albero, senza testa e cotto dal sole, rivela identici segni in corrispondenza delle medesime vertebre. Mentre un terzo cadavere, una donna, affiora dalle acque di una palude, Tempe incomincia a mettere insieme le tessere di un puzzle intricato e perverso. Man mano che si avvicina alla soluzione, la posta in gioco sale e il rischio per la sua vita si fa più reale. Ma per Tempe la verità è un vizio, più duro delle ossa, più forte della morte.

 

(dal web)

Published in: on 25 settembre 2013 at 07:15  Lascia un commento