Garibaldi era comunista. E altre cose che non sapevate dei grandi della storia

Romanzo26.jpg

Autore: Luciano De Crescenzo

Anno edizione: 2014

Pagine: 160

Voto: 7

Questo romanzo mi ha accompagnato durante le vacanze estive, mi ha fatto compagnia sotto l’ombrellone, mi ha fatto sorridere. Quando ho terminato di leggerlo, mi è dispiaciuto, avrei voluto che ci fossero molti altri capitoli.

Immaginiamo di salire su una macchina del tempo a due posti. Accanto a noi, Luciano De Crescenzo. Immaginiamo di viaggiare nel passato e trovarci faccia a faccia coi grandi della Storia, scoprire i loro lati meno consueti, poter fare due chiacchiere come se fossimo davanti a una tazzina di caffè. Incontrare Adamo e chiedergli com’è andata a finire poi con Eva dopo la faccenda della mela. Incontrare Masaniello per capire meglio la politica di oggi, o Cavour (“uno che dalle mie parti non ha tutta questa popolarità…”) per discutere della questione meridionale. Dire a Romolo: “Non ho mai capito se tu sei il fratello buono o quello cattivo. A partire da Caino e Abele, fino ad arrivare a John e Lapo Elkann, ce n’è sempre uno con la faccia perbene e un altro che si caccia nei guai”. Incontrare Adriano “uno dei più simpatici” e Napoleone, che magari così simpatico non sarà stato, però bisogna ammettere che ci sapeva fare. Capire se Nerone era davvero un “fetente” o se in fondo forse è stato diffamato. O perché Mussolini si è fermato davanti a un bidet… E poi ovviamente scoprire perché, camicia rossa a parte, Garibaldi era comunista.

(Dal web)

Annunci
Published in: on 30 agosto 2017 at 09:42  Lascia un commento  

Il gioco di Ripper

Romanzo25.jpg

Autore: di Isabel Allende

Data uscita: 2013

Pagine: 464

Voto: 6 + +

 

Questa volta Isabel Allende cambia un po’ genere, registro, il risultato è piacevole. Mi sono affezionata ai personaggi, mi sono fatta coinvolgere dalla trama. A volte avrei preferito una narrazione più incisiva più veloce. Il finale mi ha un po’ deluso, speravo terminasse in modo diverso.

Le donne della famiglia Jackson, Indiana e Amanda, madre e figlia, sono molto legate pur essendo diverse come il giorno e la notte. Indiana, che esercita come medico olistico, è una donna libera e fiera della propria vita bohémienne. Sposata e poi separatasi molto giovane dal padre di Amanda, è riluttante a lasciarsi coinvolgere sentimentalmente, che sia con Alan, ricco erede di una delle famiglie dell’élite di San Francisco, o con Ryan, enigmatico e affascinante ex navy seal dell’esercito americano, ferito durante una delle sue ultime missioni. Mentre la madre vede soprattutto il buono nelle persone, Amanda, come suo padre, capo ispettore della sezione omicidi della polizia di San Francisco, è affascinata dal lato oscuro della natura umana. Brillante e introversa, appassionata lettrice, dotata di un eccezionale talento per le indagini criminali, si diletta a giocare a Ripper, un gioco online ispirato a Jack the Ripper, Jack lo squartatore, in cui bisogna risolvere casi misteriosi. Quando la città è attraversata da una serie di strani omicidi, Amanda si butta a capofitto nelle indagini, scoprendo, prima che lo faccia la polizia, che i delitti potrebbero essere connessi fra loro. Ma il caso diventa fin troppo personale quando sparisce Indiana. La scomparsa della madre è collegata al serial killer? Ora, con la madre in pericolo, la giovane detective si ritrova ad affrontare il giallo più complesso che le sia mai capitato, prima che sia troppo tardi.

(Dal web)

Published in: on 30 agosto 2017 at 09:39  Lascia un commento  

Il dolore perfetto

Romnazo24

Autore: Ugo Riccarelli

Anno edizione: 2004

Pagine: 325 p.

Voto: 6 + +

Romanzo carino, letto con piacere, ma da alcuni commenti mi aspettavo qualcosa di più coinvolgente.

Premio Strega 2004. Due storie di famiglie parallele, ma destinate a incontrarsi. Quella del Maestro, giovane anarchico che arriva da Sapri, alla fine dell’Ottocento, per insegnare in un paesino della Toscana, dove si stabilirà avendo dalla vedova Bartoli numerosi figli dai nomi emblematici: Ideale, Libertà e Cafiero. E quella di Rosa e Ulisse Bertorelli, commerciante di maiali, da cui nasceranno Annina e Achille. L’amore tra Annina e Cafiero è solo un momento dell’intreccio di vicende pubbliche e private, realistiche e fantastiche, che l’autore costruisce in questo romanzo, epopea di drammi e di ideali, di personaggi all’altezza dei grandi sommovimenti della storia.

(Dal web)

Published in: on 30 agosto 2017 at 09:36  Lascia un commento  

Conclave

Romanzo23

Autore : Robert Harris

Anno pubblicazione : 2016

Pagine: 276

Voto: 7 + +

Romanzo molto bello…ricco di colpi di scena. Personalmente avrei preferito un finale diverso, mi sono affezionata così tanto ad un personaggio che ho fatto il tifo per lui fino alla fine. Era da tanto tempo che non mi sentivo così coinvolta da una storia.

Il Papa è morto. Dietro le porte chiuse della Cappella Sistina, in completo isolamento, centodiciotto cardinali provenienti da ogni parte del pianeta sono pronti a votare in quella che è l’elezione più segreta del mondo. Sono uomini santi. Ma hanno le loro ambizioni. E hanno tutti dei rivali.Nel corso di settantadue ore uno di loro diventerà la figura spirituale più potente della Terra.Robert Harris, “il maestro dell’intelligent thriller”, come è stato definito dal “Times”, permette ai lettori di questo straordinario romanzo di entrare nell’universo impenetrabile e segreto del Vaticano, in cui le regole sono sostanzialmente immutate da secoli, creando una storia avvincente che si immerge con inquietante puntualità nei grandi temi che attraversano la società contemporanea.

(Dal web)

Published in: on 29 agosto 2017 at 13:07  Lascia un commento