Ti auguro di vivere

Navigando in internet ho trovato questa poesia che mi ha colpito moltissimo, e così ho deciso di condividerla con tutti voi.
 
Ti auguro di vivere
senza lasciarti comprare dal denaro.
Ti auguro di vivere
senza marca, senza etichetta,
senza distinzione,
senza altro nome
che quello di uomo.
Ti auguro di vivere
senza rendere nesuno tua vittima.
Ti auguro di vivere
senza sospettare o condannare
nemmeno a fior di labbra.
Ti auguro di vivere in un mondo
dove ognuno abbia il diritto
di diventare tuo fratello
e farsi tuo prossimo.
Jean Debruynne
 
 
Annunci
Published in: on 29 giugno 2008 at 05:06  Lascia un commento  

Riflessioni…

Oggi ho la sensazione di non aver combinato nulla, e in effetti è proprio così, ho iniziato mille cose senza concluderne nessuna, ho già la mente alle vacanze, mi vedo sulla spiaggia ad ammirare il tramonto, invece mi aspetta un’altra notte insonne, con questo caldo è veramente difficile addormentarsi. Per fortuna domani sono fuori ufficio, così rompo un po’ la solita routine, solo che mi aspetta una bella camminata, mi dovrò decidere a riprendere a guidare, oppure smettere di scegliere le opzioni più comode per gli altri. Dopo ventinove anni dovrei aver capito che la maggioranza delle persone pensa solo al proprio orticello. Tempo fa ho letto che il destino di tutti gli idealisti è diventare persone ciniche, mi sa che questo è vero. Cosa succede, quando ci si accorge che tutti i propri sogni, i propri ideali sono naufragati? Chissà cosa avrebbe pensato Guevara vedendo il comunismo cadere. Chissà come avrebbe descritto la Cuba di Roul Casto? ma soprattutto se l’avessimo visto invecchiare, l’avremmo ancora considerato la bandiera d’ogni rivoluzione, il paladino degli oppressi, oppure anche lui si sarebbe lasciato conquistare dal potere, trasformandosi in un politico mediocre?

 

Published in: on 27 giugno 2008 at 03:43  Comments (1)