Un momento per volta

"Affrontiamo un momento per volta. Prendi quel momento, prendi tutto di quel momento, e poi passa al momento successivo. Non importa dove vai. Non preoccupartene. Va’ avanti così, momento per momento per momento. Il segreto è stare in quel momento, senza badare al resto e senza idea di dove andrai dopo . Perché se riesci a far funzionare un momento, puoi arrivare dappertutto. Sembra il concetto più semplice che esista, ed è per questo che è difficile: è così semplice che nessuno ci bada".

 

Tratto da “L’umiliazione” di Philp Roth

 

Vivere il momento senza pensare a quello che accadrà dopo è veramente difficile… troppo spesso  ci preoccupiamo per quello che dovrà avvenire..tanto da non riuscire a vivere appieno il momento che stiamo vivendo..

                                                                          

Annunci
Published in: on 28 aprile 2010 at 19:40  Lascia un commento  

Resa

A volte quella che sembra una resa non lo è affatto.

E’ qualcosa che avviene nel profondo del nostro cuore.

Significa vedere con chiarezza di cosa è fatta la vita, accettarla e viverla con coerenza, qualunque siano le conseguenze, perché il dolore che proveremmo decidendo di non viverla sarebbe molto, molto peggio.

 

Tratto da “L’uomo che sussurrava ai cavalli”

di Nicholas Evans

 

Published in: on 27 aprile 2010 at 02:38  Lascia un commento  

I Martiri della Libertà

Il 25 aprile in Italia è la Festa della Liberazione, si ricorda cioè l’anniversario della liberazione dal nazifascismo.
Durante la seconda guerra mondiale (1939-1945), dopo il 1943, l’Italia si ritrovò divisa in due: al nord Benito Mussolini e i Fascisti avevano costituito la Repubblica Sociale Italiana, vicina ai tedeschi e al Nazismo di Hitler, mentre al sud si formò in opposizione il governo Badoglio, in collaborazione con gli Alleati americani e inglesi.
Per combattere il dominio nazifascista si era organizzata la Resistenza, formata dai Partigiani. Questi erano uomini, donne, giovani, anziani, preti, militari, persone di diversi ceti sociali, diverse idee politiche e religiose, ma che avevano in comune la volontà di lottare personalmente, ognuno con i propri mezzi, per ottenere in patria la democrazia e il rispetto della libertà individuale e l’uguaglianza.

 

I frutti della libertà, di cui ora godiamo,
furono coltivati sul nostro suolo con lunghi e mortali dolori.
Non vi è un paese straniero che non fosse pieno dei nostri esuli,
che non sedesse Italiani accorrenti a combattere per i diritti dei popoli
In Italia non vi è carcere non santificato
dei patimenti degli uomini più generosi;
non vi è palmo di terreno non bagnato dal sangue
dei martiri della libertà.
I nostri in ogni tempo protestarono morendo,
contro la tirannide che opprimeva la Patria
e spirarono fermamente convinti
che il loro sangue sarebbe stato fecondo
di libera vita ai futuri

(A. Vannucci)

Published in: on 25 aprile 2010 at 22:42  Lascia un commento  

Immagini stereotipate

Ieri sera, guardando un programma tv, ho capito che noi donne dobbiamo ancora percorrere ancora molta strada..Come possiamo essere prese sul serio e si preoccupiamo solo di coltivare la nostra bellezza..dimenticandoci della nostra mente..com’è possibile scambiare Fausto Bertinotti con Muccino, o peggio ancora non sapere come si chiami il Presidente della Repubblica..Bisognerebbe vergognarsi dell’ignoranza, invece ieri sera era ostentata..come si può andar fieri di leggere solo riviste…o di passare buona parte del proprio tempo a depilarsi, ad andare dal parrucchiere.. Ci sono donne che per far coesistere lavoro e famiglia fanno salti mortali..non sarebbe molto meglio parlare di loro..di tutti i problemi che devono affrontare ogni giorno..invece che continuare a propinarci l’immagine di una donna oca..che rappresenta una netta minoranza..Abbiamo dimostrato..protestato per far capire che noi non siamo un’appendice dei nostri padri, dei nostri compagni..per avere la possibilità d’essere artefici del nostro destino..delle nostre scelte..eppure si continua a voler far credere che noi donne ricerchiamo l’uomo ricco,  che ci prenda sotto la sua protezione..che risolva per noi i nostri problemi…ma la maggioranza delle donne cerca un compagno, con cui costruire insieme una famiglia…all’insegna della condivisione..della parità di ruoli..non vogliamo più essere considerate il sesso debole…perché non l’ho siamo…ma se vogliamo che la nostra voce sia ascoltata dobbiamo ribellarci a certe immagini stereotipate.

                                                                     

Published in: on 19 aprile 2010 at 23:54  Lascia un commento  

Stanchezza

In giornate come queste ho la sensazione che la stanchezza non mi abbandonerà mai..e non sto parlando di stanchezza fisica..ma di stanchezza mentale..Sono stanca di dover sempre dimostrare qualcosa..di dover sempre agire come se fossi sempre sotto esame..la cosa che più mi da fastidio è che ho la sensazione che siano proprio le persone più vicine a me a tenermi in continua osservazione..pronte a sottolineare ogni mia debolezza…ogni mio sbalzo d’umore..Vorrei solo, per un paio di giorni, abbandonare tutto..lasciarmi alle spalle  preoccupazioni..fraintendimenti..

 

Published in: on 14 aprile 2010 at 03:55  Lascia un commento  

Dalle pagine della tua vita…

Dalle pagine della tua vita

non strappare nulla,

conserva ogni respiro,

ogni piccolo frammento

che la memoria ti concede.

 

Sfila ai ricordi il dolore

da essi imparerai,

fanne la tua forza,

il tuo coraggio.

 

Prendi a calci le sconfitte

fanne insegnamento,

prendi le umiliazioni

come lezioni di vita.

 

Raccogli i se e i ma,

impara da essi

che tutto può essere,

che niente è scontato

 

Prendi ogni sorriso,

sono stati momenti

di felicità o serenità.

 

Prendi i volti di chi ami

Imprimili nella tua mente

il momento i cui li hai incontrati,

quello in cui li hai abbracciati.

 

Memorizza

il volto di tuo figlio

di quando è nato

di ogni suo passo,

sono il perché del vissuto,

la tua ragione di vita

.

Delle pagine della tua vita

conserva ogni frammento,

ogni perché, ogni se

ogni ma, ogni pezzo di te.

 

Trasformali in presente

per vivere il domani.

 

(Dal Web)

 

Queste parole vogliono essere un consiglio per tutti quelli che passano dal mio Blog, ma anche un promemoria per me..per ricordarmi che anche dai momenti più buoi può nascere qualcosa di bello..la consapevolezza che dentro di noi c’è una grande forza..L’unica cosa che conta veramente è il presente..ma che non bisogna dimenticare il passato..xchè dai nostri errori c’è sempre qualcosa da imparare..

 

Published in: on 12 aprile 2010 at 02:37  Lascia un commento  

Note Musicali

Do-na un sorriso

Re-gala una carezza

Mi-schia i colori della felicità

Fa-i la cosa giusta

Sol-amente x far felice chi ti circonda

La-scia le lacrime al passato

Si-i te stesso SEMPRE!

 

 

Published in: on 8 aprile 2010 at 19:49  Lascia un commento  

Dare la mano

Non è solo tatto

E’ molto di più…

E’ affetto

E’ Tenerezza

E’ Protezione

E’ Complicità

 

Stringere la mano è un gesto semplice, eppure racchiude in se tanta forza..tanto amore..

 

Published in: on 7 aprile 2010 at 19:14  Lascia un commento  

Buona Pasqua

Nei miei sogni ho immaginato

un grande uovo colorato.

Per chi era? Per la gente

dall’Oriente all’Occidente:

pieno, pieno di sorprese

destinate ad ogni paese.

C’era dentro la saggezza

e poi tanta tenerezza,

l’altruismo, la bontà,

gioia in grande quantità.

Tanta pace, tanto amore

da riempire ogni cuore.

 

Buona Pasqua!

 

 

Published in: on 4 aprile 2010 at 00:32  Lascia un commento  

Malinconia

Arriva di solito la sera,

quando tutto si ferma,

gli altri dormono e tu

non riesci a riposare,

sei stanca, sopraffatta dai pensieri,

e avresti voglia di andare via,

ma un filo ti lega a questa vita,

e cosi cominci a rimuginare

i momenti belli ,i momenti tristi,

tutta una vita,

e lei è li

in agguato, puntuale arriva,

 la malinconia.

 

(Dal Web)

 

E’ vero, la malinconia è sempre in agguanto…basta poco per chiamarla a noi…In una giornata come questa..piovosa..e grigia è facile lasciarsi conteggiare dalla malinconia..e far vagare i pensieri…Più cerchi di scacciarla più sia ha la sensazione che ti entri nelle ossa..

 

  

 

Published in: on 1 aprile 2010 at 19:13  Lascia un commento