Buon compleanno Mamma

Auguri Mamma..Il Legame che ci unisce è molto forte.Non c’è bisogno che parli, capisci i miei stati d’animo solo guardandomi negli occhi.Quando ho bisogno di conforto ci sei sempre.Hai sempre tempo per ascoltarmi,posso contare sempre sul tuo appoggio, sul tuo sostegno, anche quando non sei d’accordo con lei mie scelte.Spesso dice che sei cresciuta con me, e forse è per questo che il nostro rapporto è un po’ particolare, a volte ho la sensazione che i nostri ruoli s’invertano.Vorrei sempre vedere il tuo viso sorridente,ma a volte sono proprio  io ha rattristarti.Dovrei dirti più spesso quanto ti voglio bene,quanto sei importante per me.Ho tante cose per cui ringraziarti.Se un giorno diventerò mamma,voglio assomigliare a te.

Buon compleanno Mamma

 

  y1punKRZHlyW-dvYquYAGtl5cbm5tGZGgLvw7LC5H3IYVPvwVuR-7KuX4SK9yPXdZi4

Published in: on 26 novembre 2008 at 21:08  Lascia un commento  

Giornata internazionale contro la violenza alle donne

Il 25 Novembre si celebra la Giornata internazionale contro la violenza alle donne, una data scelta in ricordo delle tre sorelle Miraball, torturate, stuprate e uccise dai servizi segreti militari di Santo Domingo, nel 1960 sotto la dittatura di Trujillo, per aver voluto visitare dei prigionieri politici.

 Le donne delle comunità povere nelle aree rurali sono particolarmente soggette alla violenza, violenza che viene esercitata sotto diverse forme: abusi sessuali e fisici tra le mura domestiche, stupri, diffusione di Hiv-Aids, pratiche tradizionali, come la mutilazione genitale, e il traffico di esseri umani. Secondo i dati dell’Istat sono quasi 7 milioni le donne tra i 16 e i 70 anni che hanno subito almeno una violenza fisica o sessuale nel corso della vita. Sono tante, troppe.

 Il 25 novembre diventa un’occasione per promuovere interventi contro la violenza alle donne e creare una coscienza collettiva in modo che gli autori di violenze non restino impuniti e le vittime prive di qualsiasi possibilità di risarcimento.

 

DONNA

 

Nel tuo esserci l’incanto dell’essere,

 La vita, tua storia,

 segnata dal desiderio d’essere

 semplicemente donna!

 Nel tuo corpo ti porti,

 come nessun altro,

 il segreto della vita!

 Nella tua storia

 la macchia dell’indifferenza,

 della discriminazione, dell’oppressione

 in te l’amore più bello,

 la bellezza più trasparente,

 l’affetto più puro

 che mi fa uomo!

 

Eliomar Ribeiro de Souza (poeta brasiliano)

Published in: on 26 novembre 2008 at 03:47  Lascia un commento  

Ad un’amica speciale

Dedico questa bellissima poesia, trovata sul web a Lilla, un’amica veramente speciale

   

La mia amicizia per te

è amore che dalle mie mani

passa alle tue,

è pace,serenità,vita.

Nei momenti di tempesta

sei una lacrima asciugata,

una luce splendente

nel buio della tristezza.

Sei la mia immagine riflessa,

il sorriso che abbatte

le distanze,

la sofferenza,

il silenzio.

Sei come un fiore

che cresce spontaneo

nel deserto della vita.  

 

   Mi piace pensare, che in qualsiasi luogo ora si trovi, continui a vegliare su di me, come a sempre fatto in questi quindi anni.

Amico

    
 
Published in: on 17 novembre 2008 at 20:53  Lascia un commento  

Mi mancherai..

Ieri mattina è morta la mia adorata Lilla, per me non era solo un cane, ma era un membro della famiglia;l’adoravo.Abbiamo condiviso quindi anni di vita;l’ho vista nascere, crescere, ho assistito al suo lento declino..Ieri sera girovagavo per la casa aspettandomi di vederla.Nell’ultimo anno le sue condizioni di salute erano notevolmente peggiorate.Non era più autosufficiente;bisognava imboccarla;camminava a fatica.Quando non la vedevo andavo a cercarla,per sincerarmi che stesse bene, per vedere se avesse bisogno di aiuto.Di notte stavo attenta ad ogni suo movimento.pronta a farla scendere/salire dal mio letto..andarla a recuperare se non riusciva a trovare la strada per la mia camera..Questa notte mi è sembrato così strano non fare tutte queste cose.Non solo sento la sua mancanza, ma mi sento anche colpevole,perché la sua ultima notte di vita non l’ha trascorsa con me.Il giorno prima era stata veramente male, così ho deciso di farla dormire nella sua cesta.Prima di andare a letto l’ho coperta;gli ho augurato la buona notte.Alle 2.30 l’ho sentita avvicinarsi al mio letto e invece di farla salire,l’ho presa in braccio e l’ho riportata nella sua cesta.Quando la stavo appoggiando,ha pianto,era come se sentisse che la vita la stava abbandonando e voleva rimanere con me, e io non l’ho ascoltata.Avrei dovuto farla dormire nel mio letto, come tutte le altre notti, ho la sensazione di averla lasciata sola,di averla abbandonata.Vorrei poter far ritornare indietro le lancette dell’orologio,per tenerla in braccio,coccolarla.Ieri mattina quando l’ho vista,non ho avuto il coraggio di avvicinarmi,speravo di vederla respirare.Con la sua morte un pezzo del mio cuore è andato in frantumi.La mia tristezza, i miei sentimenti potranno apparire esagerati,ma il legame che c’era fra noi era profondo:gli parlavo;gli raccontavo la mia giornata; gli confidavo i miei pensieri, i miei stati d’animo.Lei capiva quando ero triste, quando ero felice.Mi mancherà tantissimo.

Published in: on 6 novembre 2008 at 20:51  Comments (1)  

Malinconia

Questo tempo mi rende tanto malinconica…guardo la pioggia cadere e mi perdo nei mie pensieri.. Vorrei essere come una rondine, che si lascia alle spalle l’inverno…Vorrei starmene tutto il giorno  sotto le coperte.. Vorrei riscaldarmi davanti ad un cammino accesso.. La malinconia può essere una dolce compagna, ma in questo momento è solo un fardello.. che ingigantisce il vuoto che sento dentro di me.. Dopo le vacanze avevo fatto mille progetti, ma fino ad ora non sono riuscita a realizzarne neppure uno.. e chissà quando riuscirò a farlo.. Sono arrivata alla conclusione che è più facile essere spettatori della propria vita…ma prima o poi dovrò decidermi a prendere in mano le redini della mia esistenza.. non posso continuare a viaggiare su un treno senza conducente..

 

                                                                                    Malinconia               

 

Published in: on 5 novembre 2008 at 02:58  Lascia un commento