Gita a Perugia

Dopo anni, questo week-end sono riuscita ad andare a Perugia per l’eurochoccolate..Il viaggio in treno è stato massacrante..(fra andata e ritorno quasi venti ore di viaggio), ma è stato parte integrante di questa gita.. Durante i lunghi viaggi..ma soprattutto le lunghe attese..le persone escono un po’ dal loro guscio..sono un po’ meno diffidenti verso il prossimo..Il treno è un ottimo modo di socializzare..e così mi sono travata alle 2 di notte a fare una colazione anticipata in un bar di Bologna con un perfetto sconosciuto..ma viaggiare è anche questo….Perugia è una città molto carina..che dovrò visitare con più calma..quando le vie non sono stracolme di turisti..Essere alla festa del cioccolato per una golosa come me è stato come essere in paradiso..Mi sono fatta tentare dal stravagante lecca lecca al cioccolato..un deliziosa pallina di cioccolato bianco, ricoperta da cioccolato al latte e da scaglie al cocco.. ancora adesso mi viene l’acquolina in bocca..Ho assaggiato vari tipi di cioccolato..dal più classico al più esotico.. Per qualche giorno è meglio che non salga sulla bilancia 🙂

Però non sono mancati momenti in cui la malinconia è venuta a farmi compagnia (per fortuna per brevi periodi)..questo capitava quando mi ritrovavo ad osservare le coppie d’innamorati..ho pensato a tutti gli anni che in pubblico mi sono dovuta comportare come una cara amica…quando invece avrei voluto lasciarmi andare a piccole tenerezze..come una carezza..un dolce bacio…non voglio più trovarmi in questa situazione…

 slide-450

Published in: on 28 ottobre 2013 at 13:41  Lascia un commento  

Pampa blues

images

Titolo: Pampa blues

Autore: Rolf Lappert

Traduttore: Peroni A.

Editore: Feltrinelli

Data di Pubblicazione: 2013

Pagine: 224

Voto: 6

 L’inizio è un po’ troppo lento..un po’ noioso..ma col procedere della lettura la storia ha iniziato a coinvolgermi…

linea7

 Wingroden è un paese sperduto nel nordest della Germania. Ci sono una pompa di benzina, un’autofficina, un negozio di alimentari, una vetreria abbandonata, un pub, qualche fattoria e una decina di abitanti, tra cui Maslow, tanto innamorato del suo paese da cercare da anni di far arrivare i turisti, anche se persino i quotidiani arrivano vecchi di due giorni. Poi c’è Ben, sedici anni, che ha smesso di frequentare una scuola per un apprendistato in un vivaio gestito da Karl. Peccato che, in capo a un anno, il vivaio sia praticamente chiuso e Karl perda la memoria. Karl ha ottant’anni ed è il nonno di Ben, che se ne prende cura ogni giorno reinventandosi nel ruolo di badante, dandogli da mangiare, lavandolo, portandolo in giro su un tuk tuk che si è costruito da solo, visto che è un genio della meccanica.

Gli altri abitanti del paese sono una sorta di Bar Sport rivisitato che si ritrova ogni sera al pub: chi fantastica di avere intorno torme di turisti; chi spasima per l’unica donna residente e guarda incessantemente tristi film d’amore; chi ha un fervido credo religioso; chi ripete da anni gli stessi gesti. Ben sopravvive aggrappato al sogno di compiere diciotto anni e andarsene in Africa, dove ha lavorato e dove è morto suo padre: sa tutto di quel continente, ha letto ogni libro possibile e spera, sopravvivendo in quel mondo sempre uguale. Fino al giorno in cui Maslow non si mette in testa di simulare l’arrivo degli ufo per attirare giornalisti e curiosi e in paese arriva Lena, ragazza misteriosa su cui tutti ipotizzano ma nessuno sa.

 

(Dal web)

Published in: on 21 ottobre 2013 at 08:47  Lascia un commento  

Gita domenicale

Ieri nonostante il cattivo tempo, sono riuscita a fare una bella gita al castello di Vezio, sopra Ravenna…Molto carino anche il centro abitato…un piccolo agglomerato di case per la maggior parte in sasso..le piccole stradine ti riportano indietro nel tempo…Peccato che non siamo riusciti a vedere i falchi..sarebbe stato veramente bello assistere alla dimostrazione di volo…sarà per la prossima volta.. Spesso ci dimenticano dei luoghi caratteristici, pieni di fascino che abbiamo vicino..e questo è un vero peccato…Amo la buona cucina..mi piacciano i locali rustici..dove si respira un’aria familiari..Per pranzo ci siamo fermati in un piccolo ristorantino al centro di Vezio…gli gnocchetti alla panna e pancetta era superlativi..il brasato d’asino con polenta una vera leccornia..avrei preso volentieri il dolce della casa..a fine pranzo ero talmente sazia che ho rifiutato anche il dessert..E’ stata proprio una bella giornata…

Published in: on 14 ottobre 2013 at 11:38  Lascia un commento  

La donna dei fiori di carta

images

Titolo: La donna dei fiori di carta

Autore: Donato Carrisi

Editore: Longanesi

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 170

Voto: 6 ½

 Un libro molto poetico…è impossibile non rimanere stregati dal personaggio di Guzman..

divisore cuori

Il monte Fumo è una cattedrale di ghiaccio, teatro di una battaglia decisiva. Ma l’eco dei combattimenti non varca l’entrata della caverna in cui avviene un confronto fra due uomini. Uno è un prigioniero che all’alba sarà fucilato, a meno che non riveli nome e grado. L’altro è un medico che ha solo una notte per convincerlo a parlare, ma che ancora non sa che ciò che sta per sentire è molto più di quanto ha chiesto e cambierà per sempre anche la sua esistenza. Perché le vite di questi due uomini che dovrebbero essere nemici, in realtà, sono legate. Sono appese a un filo sottile come il fumo che si leva dalle loro sigarette e dipendono dalle risposte a tre domande. Chi è il prigioniero? Chi è Guzman? Chi era l’uomo che fumava sul Titanic? Questa è la storia della verità nascosta nell’abisso di una leggenda. Questa è la storia di un eroe insolito e della sua ossessione. Questa storia ha attraversato il tempo e ingannato la morte, perché è destinata al cuore di una donna misteriosa.

(Dal web)

 

Published in: on 11 ottobre 2013 at 11:53  Lascia un commento  

Irrazionalità

Ieri sera, tanto per cambiare, ho preso una decisione con l’istinto e col cuore invece che utilizzare la ragione..Avevo voglia di vedere una persona..e ho pensato che il cinema fosse un posto neutrale..Ho passato tutta la serata a mascherare i miei sentimenti..a cercare di mantenere una certa distanza fra noi..quando l’unica cosa che volevo era appoggiare la mia testa sulla sua spallla..Chiaramente quando sono arrivata a casa le emozioni hanno avuto il sopravvento..e così complice il raffreddore questa notte ho dormito pochissimo…Chissà quando riuscirò ad essere razionale…

Published in: on 7 ottobre 2013 at 08:28  Lascia un commento  

Alle signore piace il nero. Storie di delitti, crimini e misfatti

Signore-nero

Titolo: Alle signore piace il nero. Storie di delitti, crimini e misfatti

Anno di pubblicazione: 2009

Pagine: 297

Curatore: Garlaschelli B.; Vallorani N.

Voto:  6+

 Ho letto questa raccolta in pochissimi giorni..alcune storie sono affascinanti..altre intriganti..altre un po’ meno accattivanti..ma tutte sono scorrevoli…

divisori16

Quattordici racconti noir firmati da altrettante autrici italiane, che con un approccio e stili diversi affrontano un intrigante percorso all’insegna della suspense tra delitti, crimini e misfatti. L’impiegata single di Carmen Convito ha la passione per la cucina… e per i coltelli; la tremebonda conduttrice televisiva di Cinzia Tani è tiranneggiata dal marito e si sceglie pure un amante decisamente sbagliato; la tormentata adolescente di Barbara Garlaschelli ha una madre squilibrata che la respinge e la disprezza, ma che finirà per pagarla cara; la libraia di Grazia Verasani ha subito per anni violenze dal suo uomo e medita vendetta; le donne stuprate e uccise di Nicoletta Vallorani diventano angeli e trovano chi fa giustizia per loro

(Dal web)

Published in: on 3 ottobre 2013 at 09:15  Lascia un commento