Il bassotto e la regina

Romanzo13.jpg

Titolo: Il bassotto e la regina

Autore: Melania Gaia Mazzucco

Editore: Einaudi

Anno edizione: 2012

Pagine: 101

Voto:

Una bellissima fiaba per grandi e piccioni. Adoro i cani, poi per i bassotti ho un amore particolar, da quasi tre anni, Botola (una bassottina a pelo corto) condivide con me le gioie e i dolori quotidiani. Da quando Botola è entrata nella mia vita sono alla ricerca di storie che parlano di bassotti, appena ho sentito parlare di questo romanzo, ho deciso di leggerlo, e sono stata felice di averlo fatto. Durante la lettura ho sorriso, ma mi sono anche commossa.

Platone è un bassotto dal pelo duro e la coda a pennello. Un cane da salotto, di quelli nati per fare compagnia agli uomini. A Yuri, per esempio, studente di filosofia «con gli occhiali perennemente appannati». Ma durante le vacanze Yuri segue la sua Ada su una nave da crociera, lasciando il bassotto alle cure del portiere. E proprio nella solitudine della notte di Natale avviene per Platone l’incontro che gli cambierà la vita. Nella cantina del palazzo, il Tatuato – cranio rasato e muscoli da sollevatore di pesi – nasconde scatoloni pieni di animali di contrabbando: scimmie, iguane, serpenti a sonagli, una saggia tartaruga leopardo di nome Leo, e lei, la Regina, una giovanissima levriera afghana, «poco piú che un gomitolo di neve». Per Platone è il colpo di fulmine. Ma il cuore della Regina è altezzoso, e neanche le canzoni che il bassotto intona giorno e notte per tenerle compagnia riescono a conquistarla. A raccontarci questa storia tenera e profonda, dal suo osservatorio speciale tra le foglie di un albero, un pappagallo che conosce tutte le lingue del mondo, e tutte le pieghe dell’anima. Melania Mazzucco ci appassiona e ci commuove col piú classico dei generi, regalandoci una favola intensa e luminosa sul coraggio dei propri sogni e sulla magia che a volte la vita regala – come a Laika, il cane astronauta che diventò una stella.

(Dal web)

 

Published in: on 13 giugno 2017 at 14:22  Lascia un commento  

Mantra….

Questo pensiero deve diventare il mio mantra….devo ripertermelo  ogni giorni…fino a quando non riesco a metterlo in pratica…

 

Non piangere sul passato, è andato.

Non logorarti per il futuro, non è ancora arrivato.

Vivi il presente e rendilo migliore di ieri

e un buon ricordo per il domani.

Angela Perri

donna 9.jpg

 

Published in: on 7 giugno 2017 at 08:13  Lascia un commento  

Il sasso

Sabato sono andata al festival dei gufi, su una bancarella ho trovato un fogliettino con questa poesia, che mi ha molto colpita, così ho pensato di condividerla con voi.

Il sasso

La persona distratta vi è inciampata.

Quella violenta, l’ha usato come arma.

L’imprenditore l’ha usato per costruire.

Il contadino stanco invece come sedia.

Per i bambini è un giocattolo.

Davide uccide Golia e

Michelangelo ne fece la più bella scultura.

In ogni caso, la differenza

non l’ha fatta il sasso, ma l’uomo.

Non esiste sasso sul tuo cammino che tu

non possa sfruttare per la tua propria crescita.

(Anonimo)

sassocuore.png

 

Published in: on 6 giugno 2017 at 14:50  Lascia un commento  

Pensiero….

Ognuno ha il proprio passato chiuso dentro di sé

come le pagine di un libro imparato a memoria

e di cui gli amici possono solo leggere il titolo.

 

Virginia Woolf

1

 

Published in: on 12 maggio 2017 at 09:39  Lascia un commento  

Professore per amore

Data di uscita: 2015

Voto: 6

FILM8

Film carino, ma niente di eccezionale, mi aspettavo qualcosina di più, comunque se volte passare una tranquilla serata casalinga ve lo consiglio.

Keith Michaels è stato uno sceneggiatore di successo (ha addirittura vinto un Oscar nel 1998). Ora però i suoi script vengono snobbati, ha divorziato e ha bisogno di un lavoro. Si trova così praticamente costretto ad accettare l’offerta di un corso di sceneggiatura in un’università decentrata: a Binghamton dalle parti di New York. Non ha però alcuna voglia di insegnare a scrivere perché ritiene che sia inutile e, una volta formata la classe, cerca di fare il meno possibile. Sarà però costretto dalle circostanze a impegnarsi anche grazie alla presenza di due studentesse decisamente molto diverse tra loro.

(Dal web)

 

Published in: on 10 maggio 2017 at 10:08  Lascia un commento  

Ladyhawke

Data uscita: 1985

Voto: 7

film7

Un classico, che è sempre bello rivedere.

Una fiaba ambientata nel Duecento. Il cattivo signore di un borgo francese ha trasformato due innamorati in due animali: lui diventa un lupo di notte, quando lei è una bella fanciulla; lei è un falco di giorno, quando lui è un prode cavaliere. Insieme affrontano una fantastica avventura, finché durante un’eclisse solare, il maleficio si dissolve. Girato interamente in Italia.

(Dal web)

 

Published in: on 10 maggio 2017 at 10:06  Lascia un commento  

In amore serve un colpo di coda: Italo

Data uscita: 2015

Voto: 5 ½

film6.jpg

Avevo molte aspettative su questo film, che non sono state soddisfate. La storia è sicuramente molto bella e commuovente, ma il film non è riuscito a trasmettermi quelle emozioni che mi aspettavo. Film mediocre.

Tratto da un’incredibile storia vera, Italo racconta la vita del cane straordinario che si è meritato la cittadinanza onoraria di Scicli, paese in provincia di Ragusa.

Un giorno, nelle campagne di Scicli, provincia di Ragusa, arriva un randagio che conquista l’affetto dell’intera cittadina fino a diventarne simbolo. Italo, un randagio dall’aria buona, arriva in paese una mattina tiepida d’autunno. Al suo arrivo la città è in subbuglio: nessuno vuole saperne di cani randagi in giro. Nessuno tranne il piccolo Meno. Meno ha dieci anni, ma uno sguardo già adulto e perennemente accigliato. Da quando sua madre non c’è più si è chiuso in se stesso. Ci vorrà tutto l’affetto di un cane speciale come Italo per farlo uscire dal guscio. E Meno si lascerà coinvolgere in una serie di avventure che gli insegneranno la differenza tra atteggiarsi adulto e diventarlo veramente.

(Dal web)

Published in: on 10 maggio 2017 at 10:03  Lascia un commento  

La schiava di Granada

Autore: Agustin Sanchez Vidal

Anno di pubblicazione: 2011

Pagine: 393

Voto: 5

Romanzo12

Questo romanzo non mi ha convinto. Troppo lungo, troppe ambientazioni, troppi personaggi. Mi è sembrato tutto slegato.

Spagna, 1587. Nella sua lunga carriera d’inquisitore, Lope de Mendoza ha condannato peccatori di ogni genere, eppure mai aveva affrontato un simile enigma: chi è la persona che ha davanti? Chi è in realtà Céspedes? Secondo alcuni, il suo nome è Elena ed è la figlia illegittima di una schiava nera. Dopo un’infanzia segnata dalla povertà e dalla violenza, è stata costretta a sposare un uomo brutale da cui ha avuto un figlio. Quindi ha deciso di abbandonare la famiglia e ha cominciato a peregrinare di città in città, trovando lavoro come sarta o domestica. Ma, d’un tratto, di lei si sono perse le tracce… Secondo altri, il suo nome è Eleno ed è un uomo affascinante e dal passato oscuro. Distintosi durante la rivolta delle Alpujarras, l’ultimo atto della conquista cattolica del regno di Granada, ha vissuto a Madrid, è stato apprendista di un cerusico, ha esercitato la professione di chirurgo ambulante e ha conosciuto Maria del Cano, che poi è diventata sua moglie. Ed è proprio a causa di Maria che è stato imprigionato dalla Santa Inquisizione… Chi è dunque Céspedes? Basato su una storia realmente accaduta e ambientato in una Spagna dilaniata dalle guerre di religione, questo romanzo ripercorre le incredibili vicende di un individuo che ha sfidato una società ostile e bigotta pur di affermare il proprio diritto alla felicità.

(Dal web)

 

Published in: on 10 maggio 2017 at 10:00  Lascia un commento  

Shaolin Soccer

Data di uscita: 2001

Voto: 6 ½

film5

Avevo molte riserve su questo film, (non amo i film comici) ma dopo pochi minuti mi sono dovuta ricredere. Vi consiglio di vederlo, sono sicura che vi divertirete.

Un giocatore di calcio ormai ritiratosi dalla carriera incontra uno studente di shaolin kung fu che aiuta a riconciliarsi con i suoi 5 fratelli. Mescolando l’arte marziale e le regole del calcio il gruppo creerà interessanti e comiche varianti alla pratica sportiva.

(Dal web)

 

Published in: on 9 maggio 2017 at 08:14  Lascia un commento  

Mr Cobbler e la bottega magica

Data uscita : 2016

Voto: 6 ½

film22

Film carino, l’ideale se volete passare una bella serata davanti alla tv.

Mr Cobbler e la bottega magica è la storia di crescita di un uomo che, nonostante l’età adulta, capisce che non è mai troppo tardi per diventare quello che si desidera realmente. Sullo sfondo dell’attuale crisi economica che affligge gli Stati Uniti, Mr Cobbler e la bottega magica è una favola sulla famiglia, l’abilità creativa, la responsabilità sociale e sui superpoteri. Adam Sandler dà il volto a Max Simkin, calzolaio da generazioni nel negozio di proprietà della sua famiglia nella suggestiva cornice di Lower East Side a New York. Max sembra essere ad un punto morto della sua esistenza, quando, improvvisamente, arriva la svolta: l’uomo si imbatte per caso in un cimelio di famiglia dagli straordinari poteri magici. Si tratta di una macchina per riparare le suole che, per incanto, consente a Max di mettersi nei panni – o meglio, nelle scarpe – dei clienti quando indossa le loro calzature riparate. Si perderà nelle vite degli altri, incontrerà nuovi mondi e, quasi per magia, riuscirà a ritrovare se stesso.

(Dal web)

Published in: on 9 maggio 2017 at 08:07  Lascia un commento