Questa notte parlami dell’Africa

Titolo: Questa notte parlami dell’Africa

Autore: Alessandra Soresina

Data uscita:08/07/2014

Pagine:280

Voto: 7 –

Romanzo5

Romanzo scorrevole…che mi ha fatto sognare l’Africa…i suoi paesaggi incontaminati…Chi non ha mai pensato di cambiare vita…di lasciarsi alle spalle la routine…Elena ha trasformato questa fantasia in realtà…leggendo questo romanzo ho assaporato la sua libertà…mi sono immedesimata in lei..

divisore

Elena ha 30 anni e lavora come avvocato nel prestigioso studio milanese di suo marito. La vita che ha costruito è esattamente quella che desiderava: riunioni, processi e serate mondane. Per questo non riesce a comprendere il senso di oppressione che prova ogni mattina al risveglio. Per questo tutti rimangono sconvolti quando annuncia la sua imminente partenza per l’Africa. Nuri vive ad Arusha, in Tanzania, ha 16 anni e molti sogni nel cassetto, sogni segreti che può confidare solo al suo diario e che la metterebbero nei guai se suo padre dovesse scoprirli. Sa che ci sono luoghi in cui i suoi desideri più arditi costituiscono la norma, e per quella normalità lei è disposta a lottare, anche mettendo in gioco la sua stessa vita. Elena e Nuri, due donne agli antipodi, due destini apparentemente inconciliabili che si incrociano nella scelta di chi dice “basta” e vuole divenire artefice del proprio destino.

(Dal web)

Annunci
Published in: on 4 febbraio 2016 at 13:50  Lascia un commento  

Donne

Autore: Andrea Camilleri

Editore: Rizzoli

Anno di pubblicazione: 2014

Pagine: 210

Voto: 6 ½

romanz10

 

Andrea Camilleri non è uno scrittore che amo particolarmente…ma appena ho visto questo romanzo ne sono stata attratta…forse perché mi piacciono le storie che raccontano la vita, i sentimenti di noi donne…

Il mio istinto ha avuto ragione. E’ stata una lettura piacevole. Sono una quarantina di racconti brevi.Camilleri descrive le figure più importanti della sua vita, donne della mitologia classica, protagoniste di romanzi e racconti, eroine del passato, ma anche personaggi reali che hanno fatto parte della vita dell’autore, fin dalla sua infanzia.

Chiaramente i racconti non sono dello stesso livello, alcuni sono piacevoli, coinvolgenti, altri un po’ meno..

Published in: on 3 novembre 2015 at 10:44  Lascia un commento  

La congiura del silenzio

Romanzo3

Titolo: La congiura del silenzio

Traduttore: Storti A.

Anno di pubblicazione: Ottobre 2014

Pagine: 411

Voto: 6

Romanzo scritto bene…intreccio ben costruito…eppure non mi ha catturato più di tanto–

 divisore (14)

Washington, 1861. Non tutto è come sembra. .. Con queste enigmatiche parole, Abraham Lincoln riceve dalle mani del suo predecessore una lettera e alcuni documenti. Come ogni presidente prima di lui, leggendo quelle carte Lincoln viene a conoscenza di un segreto sconvolgente che, se rivelato, potrebbe placare i venti di guerra che soffiano sull’Unione. Ma le conseguenze sarebbero devastanti… Copenhagen, oggi. La persona giusta al momento giusto. Così lo ha definito Stephanie Nelle, il suo ex capo al dipartimento di Giustizia, quando gli ha chiesto di ritrovare un agente della Sezione Magellano, rapito mentre era in missione in Danimarca. E infatti solo Cotton Malone poteva arrivare in tempo in Svezia per salvare da morte certa Berry Kirk, l’unico testimone del rapimento. Tuttavia gli bastano pochi minuti per rendersi conto che Berry Kirk non è affatto chi dice di essere, bensì proprio uno degli uomini su cui stava indagando l’agente scomparso. E adesso Malone non ha scelta: per uscire vivo da quella situazione, deve stare al gioco. Anche se ciò significa lasciarsi condurre sulle tracce di una verità antichissima, una verità che nessuno ha mai avuto il coraggio di divulgare e che, se finisse nelle mani sbagliate, potrebbe segnare la fine dell’intero genere umano…

(Dal web)

Published in: on 5 agosto 2015 at 12:46  Lascia un commento  

Più forte della paura

ROMANZO2

Titolo : Più forte della paura

Autore: Levy Marc

Anno pubblicazione: 2015

Traduttore:  Lupieri G.

Pagine: 302

Voto:

Romanzo carino…il finale non è per nulla scontato…

divisori_577

Suzie Baker è una giovane donna con un’ossessione: vuole riabilitare a tutti i costi il nome dell’amatissima nonna, coraggiosa e incauta moglie di un senatore democratico degli Stati Uniti, accusata di alto tradimento negli anni della Guerra fredda e per questo fatta ammazzare dall’establishment. Cosa si nasconde dietro il suo assassinio? La risposta è custodita in alcuni documenti seppelliti nella carcassa di un aereo precipitato fra i ghiacci del Monte Bianco. Suzie li troverà, ma per poterli decifrare dovrà coinvolgere in questo gioco azzardato il giornalista del “New York Times” Andrew Stilman. Se intuisce di avere per le mani uno scoop, il reporter non si ferma davanti a niente, tanto più adesso: l’amata moglie Valérie lo ha lasciato, e la bottiglia è la sua tentazione costante. Così, insieme, Suzie e Andrew ricomporranno i pezzi di una torbida vicenda, ritrovandosi invischiati in una pericolosa avventura costellata di zone d’ombra, faccia a faccia con un nemico subdolo, in un mondo dove niente è come sembra. Riportando infine alla luce uno dei segreti più spaventosi e meglio custoditi dei nostri tempi. Tra depistaggi, agguati e amici infidi, Marc Levy ci trascina in una nuova indagine che da Manhattan si sposta in Norvegia e al Polo Nord, scortandoci negli asfissianti corridoi dei palazzi del potere: luoghi oscuri e cinici, dove la sola legge che conta è ancora quella del più forte.

(Dal web)

Published in: on 23 luglio 2015 at 13:24  Lascia un commento  

Spara, sono già morto

Romanzo1

Titolo: Spara, sono già morto

Autore Navarro Julia

Traduttore Rolla E.

Editore: Mondadori  (collana Omnibus)

Anno di pubblicazione:  2014

Pagine:  777

Voto: 8

Bellissimo…Era da tanto che non leggevo un romanzo così avvincente..che mi coinvolgesse così tanto…il finale poi mi ha lasciato senza fiato..imprevedibile…unico..

d7b32ad1

Marian è stata incaricata da un’associazione non governativa di stendere un report sugli insediamenti degli ebrei nei territori palestinesi. Per affrontare il lavoro in maniera imparziale, ritiene indispensabile ascoltare le due parti in campo e decide di incontrare, a Gerusalemme, Aaron Zucker, uno dei leader sociali di Israele, strenuo difensore della politica degli insediamenti. Ad attenderla, però, trova il padre di Aaron, l’anziano Ezekiel Zucker, che ha tante cose da raccontare e molte altre da nascondere… Con l’intento di ricostruire un puzzle nel quale ormai è impossibile collocare tutte le numerose e complesse tessere, Ezekiel narra a Marian la storia della sua famiglia a partire dalla fine dell’Ottocento, quando, durante il periodo zarista, gli Zucker vennero cacciati dalla Russia a causa della loro appartenenza religiosa. Dopo aver vissuto l’orrore dei pogrom e una serie di atroci ingiustizie, Samuel, il padre di Ezekiel, si stabilì nella Terra Promessa coronando un sogno cullato da generazioni. Lì, dove “scorrevano il latte e il miele”, ottenne un pezzo delle terre degli Ziad, una famiglia araba capeggiata da Ahmed, un uomo semplice che poteva contare solo sulle proprie mani. Quel luogo di condivisione venne chiamato l’Orto della Speranza, un territorio nel quale Ahmed Ziad e Samuel Zucker, nonostante le difficoltà, ebbero modo di stringere un legame così forte che le loro famiglie, dopo generazioni, sono ancora unite…

(Dal web)

Published in: on 3 luglio 2015 at 14:24  Lascia un commento  

Voglio vivere una volta sola

Romanzo1

Titolo: Voglio vivere una volta sola

Autore: Carofiglio Francesco

Editore Piemme

Anno di pubblicazione: 2014

Pagine: 178

Voto: 6 ½

Scritto in maniera leggera…scorrevole..E’ una storia triste..malinconica…leggendo le ultime pagine ho provato una profonda solitudine e tristezza…L’autore è stato molto bravo..a scegliere..le parole..le immagini giuste..per arrivare dietro all’animo del lettore..

4d2lq7jt

La vita di Violette è uguale a quella di tante bambine. Due fratelli, Jean e Augustin, una madre premurosa, un padre completamente assorbito dal lavoro. Un cane, Javert, conosciuto per caso e amato all’istante. E tante case: la prima a Roma, poi a Parigi, infine a Plouzané, in Bretagna, a pochi metri dal mare, il posto migliore per curare le ferite dei sogni non realizzati. Le giornate di Violette corrono leggere, come quelle di tanti bambini, tra passeggiate, chiacchiere, giochi e letture. Le notti sono diverse. Perché Violette non dorme, cammina al buio, i piedi scalzi, l’abito celeste. Riempie le ore contando i libri dei genitori, tremilaottocentosettantotto per l’esattezza, sistema tutti i ricordi nel ricordario, per non perderli più. E ogni giorno guarda il mondo e lo vede cambiare, le persone vanno a una velocità differente, crescono, invecchiano, spariscono. Invece lei rimane sempre la stessa, le stesse mani, lo stesso viso. Perché Violette è la bambina che non c’è. Non è mai nata, è il desiderio perfetto di tutti loro, mamma, papà, Jean e Augustin. Eppure vive, ride, corre, esiste, almeno fino a quando qualcuno continuerà a pensarla. Sul confine magico che divide la realtà dal sogno, Violette ci racconta il suo mondo con una leggerezza allegra e malinconica, raccogliendo gli attimi, le emozioni e i gesti che nessuno riuscirebbe mai a immaginare.

(Dal web)

 

Published in: on 16 giugno 2015 at 12:35  Lascia un commento  

Gli invincibili

romanzo4

Titolo: Gli invincibili

Autore: Marco Franzoso

Editore: Einaudi

Pagine: 112

Anno: 2014

Voto: 6 ½

Romanzo scorrevole..a volte divertente..ironico..altre volte riflessivo e anche un po’ malinconico

Separatore

Gli invincibili, come è facile intuire, sono loro. Un padre imprenditore, che non ha mai fatto una minestra e un bimbo che inevitabilmente arriverà a domandare «Perché io non ho una mamma?».

La prima parte del romanzo, per chi sia stato genitore, è un déjà vu: pannolini da cambiare, bagnetti a rischio affogamento, pappe sputate ovunque, notti insonni, lavoro trascurato, appuntamenti importanti mancati, opportunità perdute.

Superata la fase da “manuale del papà ideale”, il romanzo si fa più avvincente e allo stesso tempo doloroso. Padre e figlio si nutrono ogni giorno di un amore esclusivo e potente la cui voce, nonostante la pulizia del linguaggio, arriva chiaramente a destinazione.

(Dal Web)

Published in: on 27 marzo 2015 at 11:13  Lascia un commento  

Dopo di te

romanzo3

Titolo: Dopo di te

Autore Buxbaum Julie

Pagine: 368

Dati 368

Anno di pubblicazione: 2010

Voto: 6 ½

 Dopo romanzi mediocri..finalmente una storia che è riuscita a commuovermi..ad emozionarmi…

 Divisori

Per Ellie Lerner, la fedeltà viene prima di tutto. Non ha mai tradito suo marito Philip, neanche nei momenti più difficili del loro matrimonio, e, soprattutto, non ha mai sostituito la sua migliore amica Lucy, nonostante da tempo ci sia un oceano a separarle e Lucy sembri essere un po’ cambiata dopo il trasferimento a Londra. La loro amicizia è iniziata quando avevano quattro anni, a nove sono diventate sorelle di sangue e in più di trent’anni di amicizia hanno litigato solo due volte, per un uomo, ovviamente. Così, il giorno in cui Lucy resta uccisa durante una rapina, la vita di Ellie viene stravolta. Non aveva mai pensato che potesse esserci un mondo senza Lucy, senza le loro confidenze, i loro ricordi. Durante il funerale, Ellie prende un’importante decisione: rimarrà a Londra con Sophie, la figlia di otto anni di Lucy, che dal momento dell’incidente ha smesso di parlare, e con Greg, il marito di Lucy, che non sembra in grado di prendersi cura di se stesso, figuriamoci di una bambina. In realtà, tentando di rimettere insieme i pezzi della famiglia dell’amica, Ellie ha trovato un modo di sfuggire al suo matrimonio in crisi, al bambino che ha perso, al lavoro che detesta. Nella nuova vita mette tutta se stessa, riuscendo persino, grazie a un libro magico, a far ritrovare a Sophie la parola e la forza di ricominciare, anche se una parte del suo cuore si è spenta con la sua mamma. Quando avrà finito di sistemare le vite degli altri, però, Ellie dovrà affrontare la sua.

(Dal web)

Published in: on 13 marzo 2015 at 13:12  Lascia un commento  

Amore, cucina e curry

romanzo2

Titolo: Amore, cucina e curry

Autore: Richard C.Morais

Traduttore: Novajra F.

Editore: Neri Pozza

Data di Pubblicazione 2014

Pagine: 283

Voto: 6

Mi piacciano molto i romanzi che descrivono altre culture..proprio per questo ho deciso di leggere questo romanzo..che però mi ha deluso un po’…speravo che il protagonista parlasse in maniera più dettagliata della cultura..delle usanze del suo popolo..

divisore (14)

Hassan Haji, secondogenito di sei figli, è nato sopra il ristorante di suo nonno, in Napean Sea Road a Bombay, vent’anni prima che fosse ribattezzata Mumbai. Ed è cresciuto guardando la figura esile di sua nonna che sfrecciava a piedi nudi sul pavimento di terra battuta della cucina, passava svelta le fettine di melanzana nella farina di ceci, dava uno scappellotto al cuoco, gli allungava un croccante di mandorle e rimproverava a gran voce la zia. Tutto nel giro di pochi secondi. E ha capito infine come va il mondo osservando suo padre, il grande Abbas, girare tutto il giorno per il suo locale a Bombay come un produttore di Bollywood, gridando ordini, mollando scappellotti sulla testa degli sciatti camerieri e accogliendo col sorriso sulle labbra gli ospiti. Naturale che quando l’intera famiglia Haji si trasferisce, dopo la tragica scomparsa della madre di Hassan, prima a Londra e poi a Lumière, nel cuore della Francia, sia proprio lui, il piccolo Hassan, a prendere il posto della nonna Ammi ai fornelli della Maison Mumbai, il ristorante aperto a Villa Dufour dal grande Abbas. Un locale magnifico per gli Haji, con un’imponente insegna a grandi lettere dorate su uno sfondo verde Islam, e la musica tradizionale indostana che riecheggia dagli altoparlanti di fortuna che zio Mayur ha montato in giardino. Peccato che abbia di fronte un albergo a diverse stelle, Le Saule Pleureur, la cui proprietaria, una certa Madame Mallory, sia andata a protestare dal sindaco per la presenza di un bistrò indiano…

(Dal web)

 

Published in: on 11 marzo 2015 at 08:58  Lascia un commento  

Solo un uomo

Romanzo1

Titolo: Solo un uomo

Autore: Appiano Alessandra

Editore: Garzanti Libri  (collana Narratori moderni)

Anno di pubblicazione: 2013

Pagine: 205

Voto: 6 – –

Normalmente faccio sempre il tifo per i personaggi femminili…ma questa volta non è stato così…Non mi sono sentita vicina né ad Alice né a Camilla, una donna troppo egocentrica..che gioca con i sentimenti dell’amica..degli uomini…Alice è troppo succube dell’amica..è come se avesse una benda sugli occhi…è molto più facile idealizzare una persona, anziché accettarne i difetti..

Separatore

La luce dell’alba trafigge le finestre socchiuse. È tutta la notte che Alice non dorme, continua a leggere i fogli sparsi di fronte a sé. Due buste, una rossa e una bianca, sono le uniche cose che la sua migliore amica, Camilla, le ha affidato prima di sparire senza lasciare alcuna traccia. Camilla, donna di spettacolo e sceneggiatrice di successo, è sempre stata il punto di riferimento di Alice dal giorno in cui si sono conosciute, ancora ragazzine, sulla battigia dorata di una spiaggia versiliana. Cieli stellati, confidenze sussurrate, risate liberatorie, lacrime asciugate da dolci consigli le hanno accompagnate in tutti questi anni insieme. E ora Alice, madre single che non ha mai avuto il coraggio di vivere e scoprire l’amore, si sente impaurita dal mare di solitudine che l’assenza di Camilla le spalanca di fronte agli occhi. Ma l’amica non l’ha lasciata completamente sola, perché nelle buste si nascondono piccoli indizi che svelano la verità sulla sua scomparsa. Indizi che la conducono a ripercorrere a ritroso tutte le storie passate di Camilla. Uomo dopo uomo, alice mette insieme le tessere del mosaico del cuore di Camilla. Fino all’ultimo uomo, colui che, forse, le può svelare la verità. perché Camilla le vuole regalare il dono più grande che un’amica può fare: due ali per volare verso il sole della libertà.

 

(Dal web)

Published in: on 9 marzo 2015 at 11:06  Lascia un commento