Non esiste saggezza

non-esiste-saggezza

Titolo: Non esiste saggezza

Autore : Carofiglio Gianrico

Anno di pubblicazione: 2010

Pagine: 244

Editore: Rizzoli

Voto: 6 ++

 Ho letto questo libro in pochissimi giorni..le storie raccontante sono semplici ma nello stesso tempo profonde…

divisore-nastrirosa120

I racconti di Non esiste saggezza provengono dai luoghi della realtà quotidiana: sono volti che emergono dalla folla dei viaggiatori, in zone neutrali di transito. Soprattutto, figure di donne: con esse, la voce del narratore è partecipe, solidale, protettiva, come a voler condividere il peso di un segreto in varie forme doloroso, a volerle affrancare da un destino ostile. Appaiono improvvisamente: a un casello autostradale, la bambina solitaria chiede a un automobilista ignaro di accompagnarla verso il mistero. L’attesa notturna in un aeroporto è colmata dai versi di una poetessa russa, dalla sosta sfuggente di una sconosciuta. E, improvvisamente, queste donne scompaiono: dall’ambulatorio di una missione umanitaria, ultimo posto in cui sono state viste una dottoressa volontaria e la ragazza colombiana sua compagna, nella rischiosa sfida a ingiustizie e prevaricazioni. I personaggi maschili si trovano a cercare, a inseguire: un’impressione, un sospetto, una curiosità che li spinge oltre i limiti del prevedibile, talvolta del lecito. E la raccolta si completa con un vero e proprio romanzo di formazione in miniatura, ambientato negli spazi metafisici della Murgia. “Le cose non esistono se non abbiamo le parole per chiamarle.” In questa scrittura tersa domina un’esigenza di riscatto esistenziale e morale: con naturale maestria Gianrico Carofiglio dà un nome alle ombre e alle paure, ce le rende compagne di un viaggio che arriva fin dentro le nostre emozioni più profonde e più vere.

 

(Dal web)

Annunci
Published in: on 24 settembre 2013 at 08:39  Lascia un commento  

La donna delle rose

41VDwldvukL._

 

Titolo  : La donna delle rose

Autore : Charlotte Link

Anno pubblicazione: 2003,

Pagine:  542

Voto:  7 – –

Una delle doti che apprezzo maggiormente in Charlotte Link è la sua capacità di creare i personaggi..soprattutto quelli femminili..Franca nonostante tutte le sue paure, le sue nevrotiche, è una donna forte..che riesce a dare una svolta alla sua vita..Non sempre noi donne troviamo questa forza dentro di noi..

rose

In preda a una profonda crisi personale e professionale, la giovane insegnante berlinese Franca Palmer decide di rifugiarsi nell’isola di Guernsey, nel canale della Manica. Qui trova alloggio presso un’antica villa a Le Variouf, dove l’anziana inglese Beatrice Shaye si prende cura di uno splendido roseto. Con lei vive Helene Feldmann, una tedesca trasferitasi sull’isola con il marito ufficiale al tempo dell’occupazione tedesca durante la Seconda guerra mondiale. Ben presto Franca si accorge che la sua presenza ha un effetto dirompente sul rapporto fra Beatrice e Helene, un rapporto che in realtà nasconde odi e rivalità mai sopiti risalenti agli anni della guerra.

 

(Dal web)

 

Published in: on 17 settembre 2013 at 14:44  Lascia un commento  

La Chimica segreta degli incontri

1705604_0

Autore: Marc Levy

Titolo: La Chimica segreta degli incontri

Editore: Rizzoli

Pagine: 360

Anno prima edizione2012

Voto:

Ancora una volta Marc Levy non mi ha deluso…sono stata conquistata dal racconto..da Istanbul..mi ha fatto sognare..ed in questo periodo ho proprio bisogno di evadere un po’ dalla realtà..di credere nel grande amore..e nel fatto che i sogni si possono realizzare..

Divisori (9)sInghilterra anni Cinquanta. Alice ha trent’anni, amici e sogni in abbondanza e un angolo di cielo tutto per sé: quello che la sveglia ogni mattina inondando di luce il lucernario del suo appartamento londinese. Il suo lavoro è creare profumi, audaci miscele di essenze, ricordi, suggestioni in grado di evocare sensazioni uniche in chi le indossa. È un gelido pomeriggio d’inverno quando, al luna park di Brighton, resta turbata dalle parole di una vecchia zingara. L’uomo della sua vita, le rivela la donna, ha appena sfiorato il suo cammino. Per ritrovarlo, Alice dovrà intraprendere un lungo viaggio, incontrare sei persone ancora sconosciute, e apprendere chi è davvero. Solo così potrà conoscere l’amore, quello che dura per sempre, e scoprire il senso di un passato che non aveva mai immaginato di avere. Alice non è tipo da credere alle favole, tantomeno alle chiacchiere di una finta veggente. Eppure si sorprende pronta a partire, insieme al burbero vicino di casa signor Daldry, alla volta di Istanbul, la città dove Oriente e Occidente si confondono e dove le due vite di Alice forse potranno finalmente incontrarsi.

(Dal web)

Published in: on 11 settembre 2013 at 11:47  Lascia un commento  

La schiava di Granada

Foto1

Titolo : La schiava di Granada

Autore  : Sánchez Vidal Agustín

Traduttore: Spinato P.; Di Tolle G.

Anno di pubblicazione : 2011

Pagine: 393

Editore: Nord  (collana Narrativa Nord)

Voto: 6

Lettura piacevole, ma mi immaginavo qualcosa di più

divisori2

Spagna, 1587. Nella sua lunga carriera d’inquisitore, Lope de Mendoza ha condannato peccatori di ogni genere, eppure mai aveva affrontato un simile enigma: chi è la persona che ha davanti? Chi è in realtà Céspedes? Secondo alcuni, il suo nome è Elena ed è la figlia illegittima di una schiava nera. Dopo un’infanzia segnata dalla povertà e dalla violenza, è stata costretta a sposare un uomo brutale da cui ha avuto un figlio. Quindi ha deciso di abbandonare la famiglia e ha cominciato a peregrinare di città in città, trovando lavoro come sarta o domestica. Ma, d’un tratto, di lei si sono perse le tracce… Secondo altri, il suo nome è Eleno ed è un uomo affascinante e dal passato oscuro. Distintosi durante la rivolta delle Alpujarras, l’ultimo atto della conquista cattolica del regno di Granada, ha vissuto a Madrid, è stato apprendista di un cerusico, ha esercitato la professione di chirurgo ambulante e ha conosciuto Maria del Cano, che poi è diventata sua moglie. Ed è proprio a causa di Maria che è stato imprigionato dalla Santa Inquisizione… Chi è dunque Céspedes? Basato su una storia realmente accaduta e ambientato in una Spagna dilaniata dalle guerre di religione, questo romanzo ripercorre le incredibili vicende di un individuo che ha sfidato una società ostile e bigotta pur di affermare il proprio diritto alla felicità.

(Dal web)

 

Published in: on 29 agosto 2013 at 11:28  Lascia un commento  

Il manoscritto ritrovato ad Accra

Foto

Titolo:  Il manoscritto ritrovato ad Accra

Autore: Coelho Paulo

Traduttore: Desti R.

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 176

Editore:Bompiani 

Voto : 6 ½

Come sempre Coelho offre al lettore molti spunti di riflessione…

divisore

4 luglio 1099. Mentre Gerusalemme si prepara ali invasione dei crociati, un uomo greco, conosciuto come II Copto, raccoglie tutti gli abitanti della città, giovani e vecchi, donne e bambini, nella piazza dove Pilato aveva consegnato Gesù alla sua fine. La folla è formata da cristiani, ebrei e mussulmani, e tutti si radunano in attesa di un discorso che li prepari per la battaglia imminente, ma non è di questo che parla loro il Copto: il vecchio saggio, infatti, li invita a rivolgere la loro attenzione agli insegnamenti che provengono dalla vita di tutti i giorni, dalle sfide e dalle difficoltà che si devono affrontare. Secondo il Copto, la vera saggezza viene dall’amore, dalle perdite sofferte, dai momenti di crisi come da quelli di gloria, e dalla coesistenza quotidiana con l’ineluttabilità della morte. “Il manoscritto ritrovato ad Accra” è un invito a riflettere sui nostri princìpi e sulla nostra umanità; è un inno alla vita, al cogliere l’attimo presente contro la morte dell’anima.

(Dal web)

 divisore

Ecco alcune frasi, pensieri che mi hanno colpito maggiormente:

Sognare non comporta rischi. I pericoli arrivano quando si vuole trasformare i sogni in realtà

La cosa peggiore non è cadere, bensì non rialzarsi dalla polvere..Soltanto chi desiste è sconfitto. Tutti gli altri possono dirsi vittoriosi..

Amore è soltanto una parola, fino al momento in cui decidiamo di lasciare che ci possieda con tutta la sua forza. Amore è soltanto una parola, fino al momento in cui arriva qualcuno a darle un senso..

Il successo è poter coricarsi ogni sera con l’anima in pace

 

Published in: on 2 agosto 2013 at 12:15  Lascia un commento  

Facile da uccidere

foto

Titolo: Facile da uccidere

Autore: John Katzenbach

Traduttore: Rambelli R.

Pagine: 503

Anno di pubblicazione:  1987

Voto: 5 – –

Ho fatto veramente fatica a terminarlo..è un thriller lento..noioso..i personaggi sono scialbi…

divisori

E’ sottile il confine tra il genio e la follia, ma è senza ritorno. Douglas Jeffers l’ha varcata quando ha ucciso per la prima volta. L’agente investigativo Mercedes Barren capisce alla svelta che dovrà stanare un pazzo, seguendo la pista tortuosa e labile che parte da Biscayne Bay. Proprio dai cespugli che nascondevano il corpo senza vita di sua nipote Susan. Mercedes è del tutto sola finché che non trova un alleato inatteso, un po’ riluttante ma, come lei, disperato. E’ uno psichiatra. E’ Martin Jeffers. Il fratello del mostro.

(Dal web)

Published in: on 1 agosto 2013 at 12:01  Lascia un commento  

La futura regina

la futura regina

Titolo: La futura regina

Autore: Philippa Gregory

Editore: Sperling e Kupfer

Pagine: 448

Data di pubblicazione: 2012

Voto : 6

 Pensavo che la serie dedicata ai Lancaster e agli York si fosse conclusa con il terzo romanzo “La signora dei fiumi”,  ed invece sullo scaffale della biblioteca ho trovato il quarto capitolo della saga,… Sono stata conquistata dai romanzi che precedente,  per questo ero curiosa di leggerlo..invece mi ha deluso..non sono riuscita a provare simpatia per i personaggi..solo nelle ultime pagine Anna ha “guadagnato” qualche punto..

divisori

Il romanzo racconta l’affascinante e tragica storia di Anne e Isabelle Neville, le due giovani figlie di Richard Neville, conte di Warwick, uno degli uomini più potenti d’Inghilterra negli anni turbolenti della Guerra delle due Rose. In assenza di un erede maschio, il conte decide di usare le figlie come pedine nelle sue manovre politiche, ma le due sorelle impareranno presto a giocare per conto proprio, con abili mosse e mille sotterfugi, l’incalzante partita della loro vita.

 

(Dal web)

Published in: on 25 luglio 2013 at 14:06  Lascia un commento  

Ascolta la mia ombra

Foto

Titolo: Ascolta la mia ombra

Autore: Levy Marc

Traduttore: Pazzi V.

Anno di pubblicazione: 2011

Pagine: 215

Editore: Rizzoli  (collana Rizzoli best)

Voto : 8 –

Un romanzo bellissimo…Una passeggiata nella dolcezza e nella malinconia della scrittura francese, nell’infanzia, e nell’amore..

divisore

E se esistesse qualcuno capace di catturare la nostra anima, svelandone ogni segreto, ogni ferita? Quando capisce di possedere questo formidabile dono, lui è ancora un bambino, timido e isolato dagli altri. Sono le ombre la sua sola compagnia: la parte nascosta e più fragile di ciascuno di noi, ma anche la più trasparente, la più pura. Le ombre lo seguono, lo circondano, sempre pronte a sussurrargli all’orecchio frammenti di ricordi e di verità perdute. E, attraverso di loro, lui impara a riconoscere la sua vocazione: aiutare le persone in carne e ossa, curandole dai loro malanni e insieme restituendo loro desideri e risposte che credevano smarriti per sempre. Fino a quando, ormai medico affermato, dopo anni trascorsi a cercare di guarire le vite altrui, non decide di prendere in mano la propria. Mettendosi sulle tracce dell’unica donna che per lui abbia contato davvero.

 

(Dal web)

Published in: on 17 luglio 2013 at 08:59  Lascia un commento  

Il giardino delle favorite

Foto

Titolo  : Il giardino delle favorite

Autore : Hickman Katie

Traduttore: Caraffini S.

Anno di pubblicazione : 2008

Pagine : 407

Editore: Garzanti Libri  (collana Narratori moderni)

Voto  : 8 –

L’ambientazione, il contesto storico rendono questo libro affascinante, magico…L’autrice riesce a  catapultare il lettore nella Turchia del 1599 e nel suo misterioso harem… spinge l’immaginazione a visualizzare lugohi misteriosi e lontani. il desiderio è di andare a Istanbul per ritrovare l’atmosfera presentata attraverso una prosa semplice e lineare.

divisore

Il romanzo si svolge attraverso due linee temporali: il presente e il 1599.
È il ritrovamento di un antico manoscritto nella Oriental Library di Oxford da parte di Elizabeth, giovane ricercatrice inglese, a dare l’avvio alla storia. Il prezioso foglio accenna vagamente a una vicenda lontana nel tempo e nello spazio che vede come protagonista Celia Lamprey, una fanciulla prossima alle nozze con il ricco e colto mercante Paul Pindar, data per morta in un naufragio, in realtà rapita dai turchi e chiusa nell’harem del sultano a Istanbul. Elizabeth decide di approfondire la storia, e in questo modo cerca anche di non pensare ai propri guai sentimentali.

 

(Dal web)

Published in: on 10 luglio 2013 at 14:36  Lascia un commento  

Il carnefice

Foto

Titolo: Il carnefice

Autore: John Katzenbach

Editore: Mondadori

Collana: Super blues thriller

Data di Pubblicazione: 1996

Pagine: 468

Voto:

Bel thriller…scritto in maniera eccellente..il finale sorprende il lettore..

divisore

Un detective in pensione, Simon Winter, viene strappato ai suoi propositi di suicidio da una inattesa richiesta d’aiuto. Una anziana vicina ebrea scampata all’olocausto sostiene di aver riconosciuto per strada Der Schattenmann, un criminale nazista di cui nessuno conosce il nome e il viso, ma solo lo sguardo. La morte della donna, di lì a poche ore, conferma a Winter che “l’uomo ombra” è davvero in circolazione, e sta eliminando i testimoni dei suoi crimini. Mentre la polizia segue altre piste, il detective fa della ricerca del criminale nazista una ragione di vita, in una caccia disperata, sulla scia di nuovi delitti.

(Dal web)

Published in: on 26 giugno 2013 at 08:46  Lascia un commento