Festa di nozze con brivido

Autore: Carol Higgins Clark

Traduttore: M. B. Piccioli

Editore: Sperling & Kupfer

Anno edizione: 2005

Pagine: 277

Voto: 6 +

Romanzo15

A metà fra il thriller e la commedia questo romanzo mi ha fatto compagnia durante i miei spostamenti in treno. Una lettura piacevole.

Lucretia, un’anziana vedova, ex diva del muto, investiti i soldi dell’eredità del marito e ricavatane una favolosa fortuna, decide, prima di risposarsi, di regalare una cospicua fetta di quel patrimonio agli unici parenti che le sono rimasti. Ma i legittimi destinatari non sanno che su quel tesoro ha già messo gli occhi il futuro sposo, un giovane e agguerrito cacciatore di dote, abile nel raggirare le facoltose e mature abitanti di Los Angeles. Sanno bene invece che, se non trovano l’irrintracciabile Whitney, figlia di Lucretia, entro la data della cerimonia, vedranno sfumare una cifra da capogiro. O almeno è ciò che una domestica di Lucretia gli ha rivelato di nascosto. Ma sarà vero? È in questo scenario che viene chiamata Regan Reilly, la brillante detective.

(Dal web)

 

Annunci
Published in: on 14 giugno 2017 at 13:44  Lascia un commento  

La gallina che sognava di volare

Autore: Sun-Mi Hwang

Anno di pubblicazione: 2014

Pagine: 144

Voto: 6 ½

Romanzo14

 

Bel racconto per ragazzi ma anche per gli adulti…Tutti abbiamo qualcosa da imparare da Gemma.

Gemma è una gallina prigioniera di una stia e tormentata da un sogno impossibile: poter covare un uovo e vederlo dischiudere. Ma le sue uova, destinate alla vendita, le vengono sempre sottratte e non diventeranno mai pulcini. Sfinita dalla fatica e dal dispiacere, avviata a una fine terribile, con uno scarto improvviso Gemma si ritrova libera. Grazie all’aiuto del germano Ramingo riesce a sfuggire alle grinfie della donnola e comincia ad assaporare le gioie di una vita che ricomincia daccapo. La nuova libertà tuttavia ha un peso e un prezzo: Gemma non appartiene a una famiglia, un branco, uno stormo. È sola. L’incontro con un grosso uovo azzurrino darà un senso ai suoi giorni, ma il piccolo che ne sbuca non assomiglia a quelli della gallina dell’aia: è un essere diverso, solitario come lei, che deve trovare il suo posto nel mondo e guardarsi dalle avide mire della donnola. Sembra proprio che nell’esistenza di Gemma non ci sia posto per un po’ di pace: ma sono proprio le difficoltà e gli ostacoli a darci il senso di quanto può farsi grande una gallina quando lotta per ciò in cui crede. Una favola d’amore e di dolore, di coraggio e sacrificio, per lettori di tutte le misure.

 

(Dal web)

 

Published in: on 14 giugno 2017 at 13:42  Lascia un commento