Il rosso attira lo sguardo. Quattro stagioni di relazioni pericolose

Autore: Margherita Oggero

Editore: Mondadori

Anno edizione: 2009

Pagine: 169

Voto: 6 ++

Romanzo5

Margherita Oggero è una scrittrice che leggo sempre molto volentieri, anche questa volta sono rimasta colpita positivamente dai suoi racconti.

Una romantica notte di Capodanno a due che si trasforma in una pericolosissima sfida; una irresistibile lolita che esige dal suo uomo una complicità sempre più ardita; una donna vestita in un magnifico abito da sera rosso fuoco, sulla riva del mare; le conseguenze di un folle amore giovanile che stendono la loro ombra molto, troppo lontano. Inverno, primavera, estate e autunno: le stagioni dell’anno fanno da sfondo alle vicende di quattro donne che attraverso il brivido del pericolo, dell’inganno, del crimine sono disposte a perdere tutto per trovare se stesse. Come se solo in queste situazioni estreme, che ci conducono fino al sottilissimo confine fra il bene e il male, fosse possibile conoscersi e riconoscersi, capire che cosa si desidera; come se anche l’amore avesse bisogno di trovarsi di fronte al limite ultimo per dimostrare la propria verità. Nelle pagine di questo libro, di queste quattro storie che sono ciascuna un piccolo romanzo, l’ironia torna come il controcanto necessario a sollevarci dalle pene della vita, come la generosità e, in fondo, l’indulgenza che si deve a chi vive con audacia. A chi, per amore, perde per sempre la propria innocenza.

(Dal web)

Annunci
Published in: on 27 aprile 2017 at 09:38  Lascia un commento  

Suite francese

Autore: Irène Némirovsky

Traduttore: L. Frausin Guarino

Editore: Adelphi

Anno edizione: 2005 (Italia) 2004 (Francia)

Pagine: 415

Voto: 7 ½

Romanzo4

Romanzo molto bello…Ho avuto la sensazione di fare un viaggio nel tempo. Mi sono sentita vicina ai protagonisti. Mi sono emozionata, rattristata con loro.

Aveva meno di quarant’anni, Irène Némirovsky, quando fu deportata ad Auschwitz. Nei mesi che precedettero il suo arresto compose febbrilmente i primi due romanzi di una grande “sinfonia in cinque movimenti” che doveva narrare, quasi in presa diretta, il destino di una nazione, la Francia, sotto l’occupazione nazista: “Tempesta in giugno” (che racconta la fuga in massa dei parigini alla vigilia dell’arrivo dei tedeschi) e “Dolce” (il cui nucleo centrale è la passione, tanto più violenta quanto più è repressa, che lega una “sposa di guerra” a un ufficiale tedesco). La pubblicazione, a sessant’anni di distanza, di Suite francese, il volume che li riunisce, è stata in Francia un vero evento letterario.

 

(Dal web)

Published in: on 27 aprile 2017 at 09:35  Lascia un commento