La strega innamorata

28

Titolo:   La strega innamorata

Autore: Pasquale Festa Campanile

Anno di pubblicazione: 1986

Pagine: 191

Voto: 6 ½

 L’edicola della stazione dispone di una ricca scelta di libri, non sono proprio recenti, ma è possibile trovare titoli interessanti. Una mattina sono stata attratta da questo romanzo, sono sempre stata interessata al fenomeno della stregoneria, al ruolo della donna nel Medioevo, così ho deciso di prenderlo. Si è dimostrata una storia singolare, una lettura interessante.

 

Annunci
Published in: on 14 ottobre 2016 at 12:33  Lascia un commento  

Sulla mia pelle. Summer. Vol. 1

26

Titolo : Sulla mia pelle. Summer. Vol. 1

Autore : Sabatinelli Elisa

Anno di pubblicazione: 2016,

Pagine: 287

Voto: 4

 Sono stata colpita dalla copertina…la trama mi sembrava molto interessante…ma dopo poche righe ho capito d’aver fatto una pessima scelta…più volte sono stata tentata di abbandonare la lettura, ma speravo che prima o poi la storia decollasse,

invece nulla. E’ un romanzo semplicistico, senza una vera trama e senza neppure un finale. La storia termina a metà, per sapere la conclusione bisogna comprare il secondo volume, cosa che io certamente non farò.

divisori_autunno_02

Se lo chiede Lavinia, ora che sua madre se n’è andata, colpita dalla stessa malattia che potrebbe avere anche lei. Nella sua casa di Barcellona, una busta dell’ospedale sigillata nasconde il responso sul suo futuro. Ma Lavinia ha ventisei anni, energia da vendere e ha sofferto troppo. Così decide di mettere da parte il dolore: la busta resterà chiusa fino a settembre, è tempo di partire per l’Italia e prendersi tutta la vita che c’è. Comincia un viaggio di passione, scoperta e piacere. A guidarla è un vecchio quaderno di sua madre da cui spuntano foto, ricordi e frasi che suonano come sfide a se stessa. Il corpo la chiama, l’estate è appena cominciata. Prima tappa: Ravello, sulla Costiera amalfitana. Lavinia viene travolta da una sensualità inattesa e da Claudio, un concertista di successo. Nasce un gioco pericoloso fatto di musica, confidenze e respiri. All’alba è già scomparso, lasciando un conto aperto tra loro. Lavinia riparte verso altri luoghi, dal Monte Bianco a Firenze, e poi splendidi borghi in Toscana, in un viaggio che le svela nuove dimensioni del piacere. Ogni incontro ribalta le aspettative, cambia il suo punto di vista e, un giorno dopo l’altro, si scopre cambiata, pronta a divertirsi e lasciarsi andare come mai prima. L’estate sta correndo ma lei non ha più paura, perché a volte abbandonarsi al corpo può guarire l’anima. E perché la libertà, se la scegli, non può più spaventarti

(Dal web)

 

Published in: on 14 ottobre 2016 at 12:31  Lascia un commento