Cinquanta sfumature di rosso

Titolo: Cinquanta sfumature di Rosso

Titolo Originale: Fifty Shades Freed

Autore: E.L. James

Editore: Mondatori

Data di uscita in Italia: 13 luglio 2012

Pagine: 624

Voto: 6+

Con questo romanzo si conclude la trilogia di “Cinquanta sfumature” che mi ha tenuto compagnia per tutta l’estate. Ho preferito il secondo romanzo, questo ultimo mi è sembrato un po’ scontato, anche se non sono mancati i colpi di scena. Ho apprezzato molto l’appendice del romanzo, dove si ritorna indietro nel tempo, quando il protagonista era piccolo.

Quella che per Anastasia Steele e Christian Grey era iniziata solo come una passione erotica travolgente è destinata in breve tempo a cambiare le loro vite. Ana ha sempre saputo che amarlo non sarebbe stato facile e stare insieme li sottopone a sfide che nessuno dei due aveva previsto. Lei deve imparare a condividere lo stile di vita di Grey senza sacrificare la sua integrità e indipendenza, lui deve superare la sua ossessione per il controllo lasciandosi alle spalle i tormenti che continuano a perseguitarlo.

Le cose tra di loro evolvono rapidamente: Ana diventa sempre più sicura di sé e Christian inizia lentamente ad affidarsi a lei, fino a non poterne più fare a meno. In un crescendo di erotismo, passione e sentimento, tutto sembra davvero andare per il meglio. Ma i conti con il passato non sono ancora chiusi.

Ecco alcune recensioni che ho trovato sul web:

Si tratta della storia di Cenerentola adattata ad un genere che in qualche modo rispecchia gli anni 2010 – 2011 in cui sono stati scritti i tre libri che in realtà sono un unico romanzo. L’abilità della scrittrice sta nell’inventare continuamente colpi di scena tipici di un romanzo giallo e nel condire il tutto con romanticherie degne dei romanzi della Delly. Tutto questo supera di gran lunga l’interesse che il lettore può provare per le parti così dette “porno” dei romanzi ed in qualche modo giustifica il loro successo.

Trovo molto originali le ultime pagine sui pensieri di Christian. Spero proprio che il “per ora” alla fine lascerà spazio per un ulteriore capitolo!

Dei tre libri della trilogia non è il più coinvolgente ma nel complesso bello, soprattutto il finale. Non sopporto chi spara a zero su questa trilogia, penso che non l’abbiano nemmeno letta fino in fondo. Non è solo sesso e sottomissione ma, soprattutto in questo libro, emergono i sentimenti dei protagonisti e ci si riesce a liberare dal passato. Bel libro, leggero ma non per questo scandaloso o altro. 

Annunci
Published in: on 12 settembre 2012 at 13:16  Comments (1)