Gran Canaria – Parte 2°

Gran Canaria è un continente in miniatura, con una grande varietà di paesaggi molto particolari, in mezzo ad un arcipelago enormemente diverso. Per questo motivo l’Unesco ha dichiarato l’isola Riserva della Biosfera, per sostenere in prima linea la conservazione delle perle naturali che compongono lo stupendo puzzle di paesaggi molto differenti, un micromondo davvero peculiare. La metà del territorio di Gran Canaria fa parte di questa Riserva.

Un’altra particolarità di Gran Canaria è proprio la sua speciale configurazione geomorfologica. Un’immensa depressione d’origine vulcanica, la Caldera di Tejeda, sorge nel centro dell’isola e dà origine ad una rete di drenaggio di acque pluviali che scorrono lungo i canaloni fino a sboccare nel mare. Nell’insieme Gran Canaria può essere considerata un massiccio che si alza sopra il livello del mare fino ad un massimo di 1.949 metri d’altitudine nel Pico de Las Nieves.

Le montagne dell’isola e la conformazione morfologica particolarmente dirupata favoriscono l’esistenza di una moltitudine di microclimi e habitat diversi. In particolar modo si distingue la zona sudoccidentale di Gran Canaria, che per secoli ha mantenuto ancora intatto il suo paesaggio naturale. Qui si trovano grandi boschi di pino canario, un albero dalle caratteristiche particolari che lo rendono unico al mondo.

Anche guardando la costa si capisce immediatamente che Gran Canaria è un’isola di contrasti. Dal litorale fino ad un’altitudine di 300 metri dominano gli ambienti aridi ed iperaridi con cardoni e tabaibas (Euphorbia atropurpurea). I canaloni e le valli sono ricoperte da palmeti, tamerici e salici. La costa comprende ampi delta sommersi, colate vulcaniche sul fondo del mare, grandi scogliere e distese di sabbia.

Flora

Da secoli la flora canaria è oggetto di studio da parte di molti scienziati di tutto il mondo.

È una flora unica, scomparsa completamente in altri luoghi di origine.

In Gran Canaria esistono più di cento varietà che solo qui possono essere osservate, e altre cinquecento che si possono trovare anche in altre parti dell’Arcipelago Canario, punto di riferimento fondamentale per lo studio della flora di tutto il pianeta. Si può affermare che Gran Canaria è un luogo importantissimo per lo studio della flora come le Isole Galapagos lo sono per lo studio della fauna.

Per scoprire questo mondo non si può non visitare il Giardino Botanico “Viera y Clavijo”   (Las Palmas de Gran Canaria).

Fauna

La fauna terrestre dell’Isola è priva di grandi vertebrati e di specie velenose.

Gli uccelli ed i rettili sono le specie più numerose della fauna terrestre di Gran Canaria.

Per quanto riguarda gli uccelli sono 48 le specie che nidificano in questa Isola.

 Il canarino poi è un simbolo sia delle Canarie che di Gran Canaria in particolare. Questo uccello, con grandi facoltà canore, ha suscitato sempre un grande interesse, ed è stato qui allevato incrociandolo con altre specie dando vita così ad una grande varietà. L’Isola è anche zona di passo di uccelli migratori.

La fauna marina di Gran Canaria presenta una gran varietà di specie, sia per la sua gran diversità ambientale che per la situazione geografica.

Published in: on 16 giugno 2011 at 12:17  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://lilla1979.wordpress.com/2011/06/16/gran-canaria-%e2%80%93-parte-2%c2%b0/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: