Quando

Romanzo4

Autore: Walter Veltroni

Editore: Rizzoli

Anno edizione: 2017

Pagine: 317 p.

Voto: 6 ½

Durante tutto il romanzo mi sono immedesimata in Giovanni, mi sono chiesta come avrei reagito io… Svegliarsi in un mondo non più mio…in un mondo che non conosco e che non comprendo…

Giovanni si risveglia dal coma nel luglio del 2017. Aveva vent’anni quando la sua vita si interruppe. L’ultimo ricordo, prima dell’incidente, è in piazza San Giovanni, il 13 giugno 1984. Insieme al padre e alla fidanzata sta partecipando al dolore collettivo per la morte di Enrico Berlinguer. Dopo oltre trent’anni la vita ricomincia. Giovanni rinasce, adulto. Tutto è cambiato. Si trova in un nuovo secolo, in un nuovo millennio. Non c’è più il mondo che ha lasciato: i partiti, gli stati, i personaggi. Il modo di vivere, di sapere, di comunicare è stravolto, per lui un universo ignoto. Giovanni è come un bambino cinquantenne. Deve imparare una vita inedita e conoscere, accettandolo, il destino di chi ha amato quando ne aveva venti. Ad aiutarlo a rinascere ci sono Giulia, la suora tormentata che l’ha accudito per buona parte della degenza, Daniela, la psicologa dalla malinconia sottile, e suo figlio Enrico, ragazzino saggio e disilluso. Quando non celebra solo la memoria collettiva di un’epoca lontana ma radicata nelle coscienze. È il racconto del presente, meraviglioso e terribile, riconosciuto con la nitidezza di occhi che lo incontrano per la prima volta. È il romanzo per ognuno di noi: per chi ha vissuto, senza mai sentirsi solo, la forza di un ideale oppure lo ha mancato per ragioni anagrafiche e ne avverte la potenza o il rimpianto.

(Dal web)

 

Annunci
Published in: on 23 febbraio 2018 at 15:01  Lascia un commento  

I Medici. Una dinastia al potere

Romanzo3

Autore: Matteo Strukul

Editore: Newton Compton

Anno edizione: 2016

Pagine: 382

Voto: 7

Un bel romanzo storico, con la giusta quantità di suspance ed intrighi. Strukul mi ha portato indietro nel tempo, dandomi la sensazione di vivere nell’rinascimento. Leggerò sicuramente gli altri romanzi della serie.

Firenze, 1429. Alla morte del patriarca Giovanni de’ Medici, i figli Cosimo e Lorenzo si trovano a capo di un autentico impero finanziario, ma, al tempo stesso, accerchiati da nemici giurati come Rinaldo degli Albizzi e Palla Strozzi, esponenti delle più potenti famiglie fiorentine. In modo intelligente e spregiudicato i due fratelli conquistano il potere politico, bilanciando uno spietato senso degli affari con l’amore per l’arte e la cultura. Mentre i lavori per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore procedono sotto la direzione di Filippo Brunelleschi, gli avversari di sempre continuano a tessere le loro trame. Fra loro c’è anche una donna d’infinita bellezza, ma dal fascino maledetto, capace di ghermire il cuore di un uomo. Nell’arco di quattro anni, dopo essere sfuggito a una serie di cospirazioni, alla peste e alla guerra contro Lucca, Cosimo finirà in prigione, rischiando la condanna a morte. Fra omicidi, tradimenti e giochi di palazzo, questo romanzo narra la saga della famiglia più potente del Rinascimento, l’inizio della sua ascesa alla Signoria fiorentina, in una ridda di intrighi e colpi di scena che vedono come protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, fatali avvelenatrici, mercenari svizzeri sanguinari

(Dal web)

Published in: on 23 febbraio 2018 at 14:58  Lascia un commento  

La ragazza del treno

Romanzo2

Autore: Paula Hawkins

Traduttore: Barbara Porteri

Anno di pubblicazione: 2015

Pagine: 312

Voto: 7 ½

E’ da tanto che non leggevo un thriller così avvincente…nulla è scontato, durante le lettura ho cercato di immaginare possibili finali, .tutti si sono dimostrati errati…il finale è stato inaspettato..

“La vita non è un paragrafo, e la morte non è una parentesi”

Fino a qualche tempo fa, Rachel aveva tutto quello che aveva sempre desiderato. O quasi. Aveva un marito che amava e la amava, avevano una bella casa proprio vicino alla ferrovia, e a lei piaceva tanto ascoltare il rumore dei treni quando passavano. Aveva anche un buon lavoro ed era una bella ragazza. Poi avevano provato ad avere anche un bambino, ma non era mai arrivato. Adesso Rachel passa il suo tempo in treno, quello che al mattino la porta a Londra dalla periferia in cui vive, ospite in affitto di una vecchia compagna di università che l’ha accolta in casa sua. Quando il treno si ferma allo stop Rachel è contenta perché dal finestrino guarda una coppia di giovani sposi che al mattino fa colazione in veranda: belli, felici, innamorati, sono la coppia perfetta, quella che lei avrebbe voluto. Non sa chi sono, lei bionda ed esile, lui forte e sicuro di sé; li ha chiamati Jess e Jason e si è immaginata le loro occupazioni, i loro hobby, la loro vita insomma. Ha una grande immaginazione Rachel e quando pensa a Jess e Jason è felice. Il resto del tempo lo trascorre bevendo e stordendosi, e pensando a tutto quello che non ha più, la fresca bellezza della sua età, un lavoro a Londra, e soprattutto Tom, il suo Tom. Che ora vive con la sua nuova moglie Ann e la loro bambina in quella che era la sua adorata casa vicino alla ferrovia, proprio lì in Blenheim Road, in quella stessa strada a qualche isolato dalla casa di Jess e Jason. Una mattina, mentre come sempre aspetta di vedere i due giovani abbracciati in veranda, Rachel scorge qualcosa che la turba profondamente: la bella Jess sta baciando un uomo, ma lui non è Jason, suo marito. Il falso mondo incantato della ragazza di infrange in un istante e va in mille pezzi ma la disperazione aumenta quando qualche giorno dopo apprende dai notiziari online che la ragazza bionda, Jess, che in realtà si chiama Megan, è scomparsa, è come svanita nel nulla e di lei la polizia non trova alcuna traccia. Rachel sa che deve fare qualcosa, ma cosa? Deve andare alla polizia a raccontare quello che ha visto. Già, ma cosa ha visto veramente? E soprattutto che credibilità ha una ubriacona frustrata e inattendibile che ogni giorno stalkera il suo ex marito e la sua nuova famiglia? Però la ragazza non riesce a fare a meno di pensarci: dov’è Megan?

(Dal web)

Published in: on 23 gennaio 2018 at 08:35  Lascia un commento  

La promessa di Natale

Romanzo1.jpg

Autore: Sue  Moorcroft

Pagine: 383 pagine

Anno di pubblicazione: 2017

Voto: 6

Romanzo un po’ deludente, mi ero immaginata più emozioni

Ava confeziona cappelli su misura, ma la sua vita è tutt’altro che perfetta. I clienti scarseggiano, ci sono le spese da pagare, un ex fidanzato assillante e, come se non bastasse, il Natale è alle porte. Ava detesta le festività natalizie, soprattutto da quando non c’è più sua nonna, l’unica nella sua famiglia che le abbia mai fatto assaporare lo spirito del Natale. In una fredda sera di dicembre, nella vita di Ava piomba Sam Jermyn, il capo della sua coinquilina Izz. Tra i due volano scintille, e non in senso del tutto positivo. Sam non si lascia scoraggiare dalle resistenze di Ava e, deciso ad aiutarla, le commissiona un cappello per una persona che gli sta molto a cuore. Complice la magia di un Natale che si rivelerà indimenticabile, Ava si ritrova così a impegnarsi in una promessa che le cambierà la vita.

(Dal web)

 

Published in: on 12 gennaio 2018 at 09:28  Lascia un commento  

Cinque cuccioli sotto l’albero

Romanzo47

Autore: W. Bruce Cameron

Traduttore: A. Di Liddo

Editore: Giunti Editore

Anno edizione: 2013

Pagine: 240 p.

Voto: 7 ½

 

Bellissimo romanzo…Se amate i cani ed amate il Natale dovete leggerlo, è impossibile non commuoversi…

Josh vive sulle montagne del gelido Colorado, in una casa troppo grande per il suo cuore a pezzi: Amanda, il vero amore della sua vita, se n’è andata, e la prospettiva di un Natale da solo non è allettante. Ma basta qualche piccolo scherzo del destino a mettere tutto sottosopra in un batter d’occhio. Cosa succede infatti se il vicino di casa in partenza per l’Europa gli molla Lucy, una cagnona irresistibile dagli occhi languidi? E se nel retro del suo pick-up trova uno scatolone da cui spuntano cinque cagnolini infreddoliti? Alle prese con tutti questi cani senza mai averne avuto uno, Josh non ha più tempo per disperarsi: ora la casa si è trasformata in un allegro campo giochi. Lucy è diventata l’adorabile mamma adottiva dei cuccioli e Josh l’umano capo branco che, con l’aiuto della bella Kerri che lavora nel canile vicino, si prende cura di loro in attesa che qualcuno li adotti per Natale. Ma l’affetto per i nuovi amici a quattro zampe cresce ogni giorno di più, insieme al legame con Kerri. Finché, all’improvviso, Amanda torna a bussare alla sua porta… “Cinque cuccioli sotto l’albero” è una favola natalizia sull’amore, sull’amicizia e sulla fedeltà.

(Dal web)

Published in: on 2 gennaio 2018 at 13:14  Lascia un commento  

Un battito d’ali

Romanzo46

Autore: Sveva Casati Modignani

Anno pubblicazione: 2017

Pagine: 163

Voto: 6

Romanzo carino… che si legge velocemente.

Sveva è inginocchiata nel suo giardino, intenta a sradicare le erbe infestanti. All’improvviso sente un profumo inequivocabile, quello di suo padre, e si rende conto di quanto lui le sia ancora vicino nonostante sia mancato ormai trent’anni fa. “Caro papà, è stato così che ho deciso di raccontarti quello che ti ho sempre taciuto…”, scrive, aprendo lo scrigno della memoria. Il ricordo la riporta alla fine degli anni cinquanta, a Milano, quando è una giovane donna costretta a lasciare l’università per affacciarsi al mondo del lavoro con la piena consapevolezza di non saper fare nulla di concreto. Si improvvisa segretaria prima in un ufficio di rappresentanza commerciale, poi in una prestigiosa galleria d’arte, dove incrocia artisti e intellettuali che solleticano la sua curiosità. Ma per quel lavoro non sente alcuna inclinazione, e ben presto capisce di dovere imboccare un’altra strada, perché ciò che le piace davvero è il mestiere di scrivere. Diventerà una narratrice dopo anni di giornalismo. Gli esordi di Sveva Casati Modignani hanno dell’incredibile, anche perché raccontano un’Italia del boom economico che non esiste più, dove le prospettive di lavoro erano molto diverse da oggi. In questo viaggio nel passato, che alterna una graffiante lucidità con la tenerezza che la lega alle persone amate, l’autrice conduce il lettore fino alle soglie della sua affermazione come scrittrice, quando pubblica il suo primo romanzo. E ci ricorda che, nella vita, nulla avviene per caso, che dagli errori si può imparare, che ogni porta chiusa ha una sua chiave per aprirsi

(Dal web)

Published in: on 2 gennaio 2018 at 13:04  Lascia un commento  

Una finestra vistalago

Romanzo45

Autore: Andrea Vitali

Anno di pubblicazione: 2003

Pagine: 364

Voto: 6 ½

Leggo sempre con piacere i romanzi di Vitali, mi piace molto il suo stile di scrivere…il modo in cui descrivi luoghi a me familiari e cari.

Il romanzo si svolge attorno ad un nome molto comune in quel di Bellano, un tal Arrigoni Giuseppe. Tradimenti, figli indesiderati, matrimoni quasi riparatori, politica e amore si intrecciano in un paese che dagli anni venti agli anni settanta ne vede di cambiamenti ma resta pur sempre un paese sulle rive del lago di Lecco.

 

(Dal web)

Published in: on 23 novembre 2017 at 10:28  Lascia un commento  

La ragazza di Brooklyn

Romanzo44

Autore: Guillaume Musso

Traduttore: S. Arecco

Anno pubblicazione: 2016

Pagine: 435 p.

Voto: 6 ¾

Questa volta Musso in versione triller mi ha convinto…Bello il finale.

Raphael – un giovane scrittore di successo, ora in crisi creativa, e ragazzo padre – da sei mesi ha una relazione con Anna. Anna è bella, dolce, intelligente, eppure nasconde qualcosa. Durante un weekend d’amore in Costa Azzurra, a sole tre settimane dal loro matrimonio, Raphael non riesce a trattenersi e, con insistenza, chiede ad Anna dettagli sul suo passato. Anna, esasperata, mostra a Raphael un’immagine dalla galleria fotografica del suo tablet, urlando: “Vedi questo? L’ho fatto io.” Raphael inorridisce alla vista di quella immagine e fugge via. Un gesto di cui subito si pente. Ma al suo ritorno, Anna non è più lì. Raphael la cerca sul cellulare, che risulta spento. Torna a Parigi, dove spera di ritrovarla, ma Anna non è a Parigi. Raphael la ama, è pronto a perdonarle tutto. Ma deve ritrovarla. Chiede aiuto a un suo amico, ex poliziotto, Marc Caradec. Insieme perquisiscono la casa di Anna, ma il buio diventa ancora più profondo, e il mistero sempre più denso: nell’appartamento trovano 400.000 euro in contanti e due carte di identità false. Dunque Anna, forse, non è Anna; e le reticenze di Anna sulla propria vita non erano senza motivi; e quell’immagine, spaventosa, rimane, per Raphael, una delle poche tracce da seguire, per scoprire la verità sulla persona che ama.

(Dal web)

Published in: on 22 novembre 2017 at 09:34  Lascia un commento  

Il club della calzetta

Romanzo43

Autore: María Reimóndez

Traduttore: A. Castellucci

Anno edizione: 2007

Pagine: 286 p.

Voto: 6 ½

Bel romanzo…scritto bene…

Sei donne molto diverse tra loro partecipano a un corso di lavoro a maglia: una domestica obesa, una giovane impegnata politicamente, una ragazza bellissima e stanca di essere considerata solo un soprammobile, un’anziana molto religiosa, una prostituta, una donna con una grave menomazione fisica, tra un punto e l’altro si intrecciano i racconti, nascono vincoli di amicizia, la solitudine di ognuna si trasforma in solidarietà. Scritto con una struttura “a maglia”, il libro è un romanzo a più voci che parla di ogni donna e delle sue piccole e grandi battaglie quotidiane.

(Dal web)

Published in: on 14 novembre 2017 at 09:37  Lascia un commento  

Con quello sguardo un po’ così

Romanzo42

Autore: Frauke Scheunemann

Pagine: 278 pagine

Anno di pubblicazione: 2011

Voto: 6 +

Romanzo carino, divertente…Se amate gli animali vi consiglio di leggerlo.

Ultimo discendente di una blasonata famiglia di bassotti, Carl-Leopold von Eschersbach non riesce in alcun modo ad abituarsi alla vita proletaria del canile in cui è stato abbandonato. Così, quando una ragazza di nome Carolin lo porta a casa con sé, il cucciolo è pazzo di gioia. Carolin è il miglior essere umano al mondo, ne è sicuro. E che importa se decide di chiamarlo Ercole? Se a lei piace quel nome buffo e un po’ ridicolo, piacerà anche a lui. Perché ora la sua vita di bassotto è proprio bella. Certo, sarebbe maglio se non ci fosse Thomas, il fidanzato di Carolin. Lui è prepotente, rumoroso e ha un odore insopportabile. E, come se non bastasse, tratta male Carolin. Per questo, Ercole escogita un piano ingegnoso per aiutare la sua padroncina a sbarazzarsi di Thomas e a trovare un nuovo fidanzato… con un odore migliore!

(Dal web)

Published in: on 10 novembre 2017 at 11:16  Lascia un commento